Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

I sondaggi inutili dell'amministrazione Pisapia sulla MM4


Articolo postato il: 08/08/2015
Autore: Enrico Engelmann

L'amministrazione Pisapia, sulla pagina fb istituzionale, ha annunciato trionfante che l'84% dei milanesi approva la costruzione della linea M4 della metropolitana, lasciando intendere implicitamente che gli stessi accettano di buon grado l'abbattimento di molte centinaia di alberi ad alto fusto connesso con tali lavori.
Tesi ripresa dal Corriere della Serva (ops, Corriere della Sera!) in un suo articolo dal titolo Esplora il significato del termine: L’84% dei milanesi «sposa» M4 E i cantieri avanzano
L’84% dei milanesi «sposa» M4
E i cantieri avanzano


La vicenda è squallida e vergognosa, e dimostra il livello morale rasoterra dell'amministrazione Pisapia, che sperpera il denaro dei cittadini in sondaggi pilotati (ce ne sono anche altri, dello stesso tenore), finalizzati unicamente ad essere utilizzati per la propaganda più sfacciata.
Contro ogni logica (ma secondo uno schema a loro ben conosciuto, vedasi Un commento ai risultati dei recenti referendum comunali) si confondono interpellati e milanesi in generale, perché, ovviamente, dire "l'84% degli interpellati" avrebbe fatto meno effetto.
Ovviamente i dettagli del sondaggio non sono noti (vengono fornite solo informazioni qualitative, salvo il numero degli interpellati, 1300 e qualcosa, e un asserito margine di errore del 3%).

Peraltro nel sondaggio non si parla affatto dell'abbattimento di centinaia di alberi, ma solo, genericamente, di disagi. E l'unica alternativa presentata non è trovare un modo per non dover distruggere interi viali alberati, ma solo di non costruire la metropolitana.
Il solito vecchio trucco di presentare risposte preconfezionate tali, che solo una possa essere scelta.
Il tutto è come cercare di difendere il lavoro minorile con un sondaggio in cui la grande maggioranza degli intervistati dichiarano che il lavoro è cosa utile e impostante e vale la pena qualche disagio (tipo alzarsi presto la mattina, magari uno pensa,...).
Insomma, la solita spudorata cialtronata cui l'amministrazione Pisapia ci ha abituato (il sindaco "gentiluomo", secondo qualche lungimirante membro dell'opposizione in consiglio!)

Ma, come se tutto ciò non bastasse, a rendere la vicenda ancora più deprimente ci pensa il Corriere della Sera, quotidiano (una volta) prestigioso, che dimostra in questo modo ancora una volta di non avere a cuore l'informazione, ma solo di tirare la volata ad una certa parte politica, anche quando ciò va contro gli interessi della città e della maggior parte dei suoi cittadini.
Insomma, il Corriere della Sera ancora una volta non più il giornale della borghesia produttiva e illuminata milanse, ma della sua degenerazione, ovvero dei radical chic sinistroidi e ipocriti.
Con maschio sprezzo del ridicolo, chi ha scritto l'articolo riesce a mettere insieme, a distanza di poche righe,

"Viale Argonne è già una spianata di terra rossa, il cui impatto è attutito dai due filari esterni di alberi, conservati proprio per l’intervento della stessa Soprintendenza. In via Lorenteggio restano pochi tratti ancora alberati"

e

"L’operazione prosegue in modo chirurgico, seguendo una timeline dettata dagli esperti incaricati di monitorare la presenza di eventuali attività di nidificazione da parte dell’avifauna selvatica"

Sarebbe da ridere, se non fosse da piangere!
E poi si lamentano se la gente non compra più i giornali! Direi che la gente fa più che bene!

La cosa è ancora più surreale, se si prende a confronto un altro articolo del Corriere dela Sera, di appena due giorni dopo:

"Verde, regole più severe per i privati
«Vanno difesi i nidi d’uccelli»
Il verde (pubblico e privato) diventa «bene comune». Tante le novità: limitazioni alle potature e attenzione ai nidi. Il testo andrà ora all’esame del consiglio
.
Sinceramente non trovo parole adeguate!

Ma poi ci sono i soliti sapienti, che dicono "Uh, ti lamenti per quattro alberi? Guarda che li ripiantano, sai! O non vuoi la metropolitana?"
Ricordo a questi sapienti che
  • Anche in viale Zara / viale Fulvio Testi hanno di recente costruito una metropolitana, eppure gli alberi sono ancora quasi tutti li, salvo singoli alberi tagliati in corrispondenza delle fermate. Merito di un aiuto degli alieni? E' hanno utilizzato la magia? O semplicemente sono stati lavori fatti come si deve?
  • Esistono alberi e alberi d'alto fusto. Quelli tagliati appartengono al secondo gruppo, quelli che verranno piantati no. Ci vorranno decenni, prima che quelli piantati facciano ombra e paesaggio come quelli tagliati


La verità è che gli alberi vengono tagliati perché l'amministrazione Pisapia non vuole spendere il necessario per poter fare i lavori in modo da non doverli tagliare. E questo perché:
  • Hanno speso troppi soldi per minchiate e sovvenzioni e finanziamenti inutili vari
  • Vogliono spendere più soldi per altre minchiate e per altre sovvenzioni e altri finanziamenti inutili agli amici vari, prima che scada il loro mandato


Quindi, signori che leggete, il problema è tutto politico, non tecnico. Il problema è semplicemente il fatto che Milano ha un'amministrazione che pensa solo a comprarsi il consenso presso il proprio zoccolo duro, perché sa che ormai, al di fuori di esso, non la rivoterebbe più nessuno. Quindi, l'unica cosa per cui ci sono soldi a volontà sono piste ciclabili e pedonalizzazioni. Per il resto i soldi mancano sempre!
Non è un caso che Pisapia, che conosce i sondaggi veri, oltre a quelli fuffa per i giornali, non voglia ricandidarsi!

Commenti
08/08/2015 12:13:15
...Enrico, lo stesso dicasi per Piazza Castello...interpellati 1350 residenti, e l'84% ha risposto che bello che bello. Il comune dice "I MILANESI"...ignobile bugia, mentono sapendo di mentire: l'84% di 1350 fa circa 1100 positività, ma siamo ben lontani dal 1.500.000 cittadini milanesi che ne hanno le palle piene di questa giunta radical chic che si occupa solo dei ciclisti, dei rom, dei sinti e dei centri sociali, dimenticandosi che esistiamo anche noialtri.
gianpet
08/08/2015 16:02:47
Vero! Verissimo! Ma le boiate di questa giunta sono talmente tante, che non si riesce a commentarle tutte.
Segnalo anche questo articolo, sull'argomento:
Sondaggi farlocchi per coprire gli errori di Pisapia e Maran
e.engelmann

 Effettua il Login per poter inserire un commento!