Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Relazione sul Consiglio di Municipio 2 su riapertura naviglio Martesana


Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 0Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 1Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 2Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 3Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 4Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 5Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 6Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 7Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 8Foto Consiglio di Zona 2 sulla riapertura del Naviglio Martesana, presente l'assessore Granelli del 23-11-2018, nr. 9

Articolo postato il: 23/11/2018
Autore: Franco Puglia, Enrico Engelmann


Video (Prima parte)



Video (Seconda parte)


Dal commento di Franco Puglia al post sul gruppo Facebook Sostrafficomilano riguardante la Riunione del Consiglio di Municipio 2 su riapertura naviglio Martesana:

"Oggi, alle 18:00 si è riunita la Commissione consiliare del Municipio 2 di Milano per parlare del tema della riapertura dei navigli a Milano, ed in via Melchiorre Gioia in particolare, territorio del Municipio 2, con la "gentile" partecipazione dell'Assessore Granelli.
Sala gremita da un vasto pubblico, una condizione assolutamente insolita per queste occasioni, un pubblico schierato quasi senza eccezioni (uno solo a favore) CONTRO questo progetto insensato, con dichiarazioni di solidarietà espresse dalla maggioranza dei Consiglieri, ad esclusione di un paio.
L'intervento conclusivo dell'assessore è stato diffusamente contestato, anche perché Granelli è andato quasi completamente fuori tema, parlando dei problemi della circolazione milanese e non del tema Navigli, tradendo con questo il vero obiettivo di questo progetto: creare ostacoli alla circolazione automobilistica.
Nel pubblico serpeggiava con ogni evidenza molta RABBIA, nonostante il pacato, ma preciso e circostanziato intervento dell'Ing. Nello Fotticchia, del Comitato NO NAV GIOIA che ha spiegato le tante ragioni RAZIONALI per opporsi a questa pazza idea.
[...]
Prossimo appuntamento in Via Francesco Sforza 12/A, mercoledì 28 Novembre, ore 18 (sala attigua libreria Claudiana della Comunità Valdese)."

Commento di Enrico Engelmann:
Forse Granelli non si aspettava delle contestazioni tanto nette ma anche tanto motivate e circostanziate al folle progetto da parte dei numerosi cittadini presenti. Nel suo intervento finale di risposta, non avendo argomenti razionali da contrapporre a tali critiche, e forse attivato (per riflesso condizionato di natura ideologica) da un'intervento di una cittadina che ha osato dire (cose ovvie...) che non si può rinunciare all'auto e soprattutto che non è giusto che qualcuno pensi di poter dire agli altri come devono spostarsi, l'assessore è completamente deragliato, commettendo però un doppio errore.
Da una parte ha dimostrato di essere perfettamente consapevole della totale mancanza di argomenti sensato alla riapertura dei navigli, e di quello Martesana in particolare, e di dover perciò cercare di cambiare discorso. Dall'altra si è lasciato sfuggire il vero motivo per cui si vuole riaprire via M. Gioia, ovvero obbligare sempre più gente a rinunciare all'auto. In altre parole, i disagi che i cittadini subiranno non sono un mezzo o un effetto collaterale, ma IL FINE!
In una filippica simile alla predica di un prete come tono e piena di balle come le chicchere di un imbonitore televisivo (tra le più evidenti quella che a Milano il numero di auto sarebbe aumentato, quando invece sono loro stessi che sul PUMS affermano che negli ultimi 20 anni il numero delle auto a Milano è diminuito del 20%: La balla delle troppe auto a Milano) l'assessore ha spiegato che bisogna fare in modo che la gente usi sempre meno l'auto e di più i mezzi (andando un po' in difficoltà sul dettaglio che il biglietto aumenterà fra poco nuovamente, fino a costare il 100% in più rispetto ai tempi della Moratti), e la bicicletta ovviamente. Senza lasciarsi scomporre dai fischi, le urla e gli improperi che l'uditorio sempre più esasperato gli rivolgeva contro, ha continuato a parlare fino a quando sempre più gente ha rinunciato e se ne è andata. Non è da escludere che in realtà stesse solo cercando di poter lasciare la sala senza rischiare di doversi confrontare faccia a faccia con qualcuno dei presenti più arrabbiati!
Malgrado ciò, proprio mentre stavo per uscire ho avuto la fortuna di trovarmelo a passare dietro e così mi sono potuto togliere un sassolino, facendogli notare (garbatamente) che aveva raccontato frottole. E quando mi ha guardato un po' sorpreso gli ho fatto presente che nei LORO documenti ufficiali è scritto che il numero di auto e Milano è diminuito. Al che ha po' tergiversato dicendo che intendeva "in generale"!
Boh! Chissà cosa vuole dire in generale!
E' stato inutile, fargli presente che sapevo che aveva raccontato una balla (una delle tante, peraltro)? Forse sì! Però mi sono tolto un sassolino dalla scarpa e forse in futuro avrà una frazione di scrupolo in più a dire in pubblico cose palesemente false, sapendo che anche sui dettagli può venire colto in castagna.
Sicuramente il numero delle persone che comincia a prendere coscienza del problema sta aumentando.
Si tratta di vedere se tale scontento riuscirà a prendere la forma di un'azione politica in qualche modo incisiva o rimarrà a livello di contestazione verbale.
Questo sito è a disposizione di chiunque voglia contribuire a fermare questo folle progetto!


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!