Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Sala come Pisapia: Blocco circolazione privata come modo per favorire le aziende di car sharing


Articolo postato il: 30/01/2020
Autore: Enrico Engelmann

L'aveva già fatto Pisapia nel 2015: Blocco circolazione privata come modo per favorire le aziende di car sharing. Ed ecco che, copiando il peggio di quanto fatto dal suo predecessore, lo fa anche Sala Domenica 2 Febbraio.
Come si può leggere nell'ordinanza relativa al blocco, visibile on line, anche questa volta le auto in sharing ("veicoli del car sharing") sono esentate dal blocco. Tale esenzione vale indipendentemente dalla motorizzazione, quindi non solo per quelle elettriche, ma anche per quelle a benzina. Non si è riusciti a capire se le flotte degli sharing comprendono ancora anche auto diesel, perché le informazioni tecniche sulle auto date a noleggio sembra non vengano considerate meritevoli di essere trovate facilmente, sui siti web delle aziende che forniscono il servizio.
Quindi Domenica, di due auto identiche, che emettono le stesse identiche quantità di polveri sottili e ossidi di azoto, una (quella del cittadino semplice) non potrà circolare, l'altra (appartenente ad una una delle multinazionali che offrono servizi di sharing) potrà circolare senza problemi (e anche parcheggiare sulle strisce gialle senza prendere la multa)!
Ancora una volta il Comune di Milano tira la volata alle grandi aziende a scapito dei cittadini. Un cittadino, col pretesto dell'inquinamento, viene privato del diritto di poter usare il proprio mezzo, per quanto a norma e legalmente posseduto, ed è obbligato, per poter circolare, a pagare per il noleggio.
Come definire il comportamento di un'amministrazione che introduce divieti aggirabili solo pagando un obolo a privati che con la medesima amministrazione hanno concordato l'offerta del servizio che i cittadini sono poi messi nelle condizioni di dover pagare per forza?
Lascio al lettore trovare l'aggettivo più adeguato!
Certo che sarebbe interessate capire in base a cosa e, soprattutto, in cambio di cosa l'amministrazione Sala concede questo privilegio!
Quale esso sia, credo che un simile comportamento sia comunque molto grave e meriti una condanna netta e decisa. Ma è al contempo importante fare informazione e sensibilizzazione, perché tanti cittadini non sanno neanche, o non hanno la percezione, di venire fregati in questa maniera vergognosa!
Chi legge questo articolo è quindi invitato a condividerlo sui social coi suoi contatti!


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!