Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Lettera di un invalido al Comune di Milano


Articolo postato il: 07/11/2014
Autore: Prof. Gabriele Crespi Reghizzi

La lettera corrisponde al contenuto del seguente post su fb.

Gentile Signor Sindaco,
sono un invalido civile e un residente in Foro Buonaparte 48, ossia in quel tratto di strada compreso tra via Beretta e via Lanza (numeri civici 44-46-48), che ha subito la maggiore penalizzazione a seguito della brillante idea della pedonalizzazione di Piazza Castello.
In questo tratto infatti e' stata introdotta la circolazione in due sensi, sono stati aboliti tutti i parcheggi lungo il marciapiede, incluso l'unico parcheggio per disabili in questo tratto di strada, e nonostante il divieto si e' chiuso un occhio sul parcheggio selvaggio sopra il marciapiede.
Il risultato di tutto cio' e' una forte limitazione di movimento per i residenti, un'estrema difficolta' di sosta per taxi e vetture private, un elevato, quasi certo pericolo d'incidenti nel difficile attraversamento Buonaparte-Lanza-Tivoli e un perenne ingorgo nel tratto Buonaparte-Cairoli, senza parlare dell'aumentato inquinamento ambientale ed acustico.
Ora a questo grave peggioramento di vita si aggiunge la minaccia del tracciato di una pista ciclabile lungo via Lanza, l'unica via che ancora consente ampi marciapiedi, un filare di alberi e possibilita' di parcheggio su due lati compresi due posti per invalidi.
In uno spazio gia' cosi' pericoloso e congestionato (incrocio Lanza-Buonaparte-Tivoli), l'aggiunta di una pista ciclabile e' priva di qualsiasi logica e non potra' che ridurre e minacciare gli spazi riservati al pedone, rendere difficile l'accesso ai passi carrabili, aggravare l'ingorgo del traffico e aumentare il rischio d'incidenti, anche mortali.
Inoltre i miei numerosi parenti ed amici ciclisti si domandano che senso abbia aggiungere un'ulteriore svincolo dalla pista del Castello dal momento che gia' esiste vicinissimo il collegamento Castello- Acquario-Piccolo Teatro-Corso Garibaldi-Cavalieri del Santo Sepolcro.
Nei fatti, purtroppo, i lavori in via Lanza sono gia' iniziati, senza che naturalmente i residenti siano stati direttamente interpellati, il progetto sia stato illustrato nei dettagli e gli interessati abbiano potuto approvarlo o disapprovarlo.
Prima che esso diventi irreversibile, la invito Signor Sindaco a verificare di persona, da pedone, da ciclista e da automobilista la disastrosa situazione illustrata.
Grato per la cortese e pronta attenzione la prego di gradire un saluto cordiale.

Prof. Gabriele Crespi Reghizzi

gia' ordinario nell'Universita' di Pavia


Ed ecco l'insulsa risposta che è stata data, col solito tono di falsa e ipocrita confidenza, su fb:

Buongiorno Gabriele, ti ringraziamo per il messaggio. Il Settore fa sapere che lo stallo adibito a sosta posizionato in Foro Buonaparte 46 non era numerato ma generico. Durante la riorganizzazione della sosta dovuta alla messa in doppio senso di quel tratto, è stato eliminato in quanto, dalle verifiche, risultava poco utilizzato. Rimane il vicino stallo di via Beretta. Ti segnaliamo, tuttavia, la possibilità di richiedere un’area di sosta personalizzata con il numero di contrassegno, qui trovi tutte le informazioni: http://bit.ly/SostaDisabili.
La ciclabile verrà realizzata secondo tutti gli opportuni accorgimenti in modo da garantire il regolare passaggio per i pedoni. La separazione dei flussi pedonale e ciclabile è, inoltre, un valore aggiunto di sicurezza e ordine, specialmente in una piazza che ha e avrà un importante utilizzo pedonale. Abbiamo inoltrato le tue segnalazioni sulla manutenzione stradale e la sosta abusiva agli uffici competenti. Grazie.


Credo che la vicenda si commenti da sola e non richieda ulteriori commenti.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!