Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia


Articolo postato il: 13/09/2012
Autore: Lorenzo Giusti

Un piano di aggiornamento del parco auto per gestire il valore del proprio veicolo: un atto dovuto.

Non sarebbe DOVEROSO, oltre che enormemente utile, redigere un piano di aggiornamento del parco auto? ..del tipo "nel 2017 alle diesel euro 4 e i benzina euro 2 avranno limitazioni al traffico; nel 2022 ce l'avranno le diesel euro 5 e i benzina euro 3. I Gpl mai... ecc ecc " Come è possibile che sia costituzionale invalidare il mio libretto di circolazione (che afferma che il mio veicolo è idoneo alla circolazione su tutto il territorio nazionale) un bel mattino di novembre? ...così. Senza preavviso. "I veicoli diesel Euro 3 non potranno più circolare nella gran parte del territorio nei periodi di cosiddetta "emergenza" per superamento delle soglie degli inquinanti (che quest'anno sono state sette settimane su dodici nella stagione invernale!) e non potranno mai più introdursi nel settore di Area C. Per nessun motivo e senza opzione pedaggio". Un provvedimento che ha interessato 240mila famiglie in tutta la provincia di Milano stabilito all'improvviso. Com'è possibile che simili interventi possano essere applicati senza una precisa PIANIFICAZIONE. Com'è possibile affidare al caso l'acquisto di un bene durevole e che richiede un forte impegno economico per una famiglia? Com'è possibile non dare ai cittadini la possibilità di amministrare questi cambiamenti e la gestione della spesa? Oltretutto in un periodo di forte difficoltà economica. In diverse parti del mondo si sono descritti precisi obiettivi da raggiungere nel corso degli anni. Questa superficialità ricade esclusivamente sulle spalle del cittadino che è costretto a rimediare alla mancanza di una pianificazione con le proprie risorse economiche. E l'aggravante è che questo costerebbe al Comune/Provincia solo un piccolo sforzo di valutazione, mentre alle famiglie questa "svista" grava enormemente su un bilancio sempre più scarno. Su questo punto sono particolarmente critico, perchè questa doverosa attenzione nei riguardi del cittadino non cambierebbe di una virgola l'efficacia dei provvedimenti, ciononostante non ci si preoccupa minimamente delle pesanti conseguenze che producono. Alla mia famiglia questo scherzetto costerà dagli 11 ai 17.000 euro per il cambio della mie Diesel Euro 3 di sei anni. Ed è una ragione più che sufficiente per sentirmi moderatamente giustificato per esprimere il mio acceso dissenso.

Commenti
26/11/2012 23:27:26
Ringraziamo i Rothschild e la loro politica globale che, pur di tassare qualcuno o costringerli a cambiare auto si sono inventati il surriscaldamento globale, sotto la regia di personaggi come Al Gore, che guadagna con le pubblicità inserite nei cartelloni mobili e luminosi, per esempio, sponsorizzati dall'ATM, a Milano, sotto il marchio dello sporco "Clear Channel" di Al Gore.
american_motors_usa

 Effettua il Login per poter inserire un commento!