Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Lettere

Cerca materiale per parola chiave:  

          

ATTENZIONE: A MENO CHE NON SI FACCIA ESPRESSA RICHIESTA IN SENSO CONTARIO, PER PROMUOVERE IL CONTATTO FRA COLORO CHE SEGUONO QUESTO SITO, LE MAIL RICEVUTE VERRANNO INSERITE SUL SITO COMPRENSIVE DELL' INDIRIZZO E-MAIL DEL MITTENTE!

PER SEMPLICI COMUNICAZIONI O PER COMMENTI SI RACCOMANDA DI UTILIZZAE LA BACHECA DI FACEBOOK, IN MODO DA RENDERE PIù EFFICIENTE LO SCAMBIO DI IDEE E DI INFORMAZIONI.


14/09/2007 Parcheggio Milano Centrale

Scusate, sono un macchinista per Tranitalia che spesso inizia a
lavorare alla stazione di Milano Centrale, io quando mi è
possibile prendo i mezzi pubblici ma purtroppo col nostro lavoro
capita di iniziare alle 4 la mattina o finire all'1 di notte.

Quando sono costretto uso la macchina e per di più gpl per
inquinare meno e non aver problemi di accesso, dato che lo faccio per
lavoro, e alla stazione di Milano Centrale trovavo parcheggio dal
lato dei bus per malpensa ma da questa settimana sono tutte strisce
blu e gialle.

Vorrei sapere: un lavoratore che a quell'ora non può venire
con i mezzi, perchè il comune non li mette a disposizione e
non per scelta, come deve fare a parcheggiare?

Ma non esisteva una legge che diceva che dovevano esserci un certo
numero di strisce bianche vicino alle blu?

Grazie anticipatamente

Distinti saluti
Mail inviata da: Mauro Carelli

Condividiamo pienamente la sua rabbia. I nostri brillanti
amministratori, spinti da saccenti ecotalebani, ragionano
sempre in astratto. Loro dei casi concreti non si curano, tanto
loro hanno l' auto blu, e comunque i soldi per un taxi
(Con cosa crede che sia venuto l' allora candidato Croci
all' incontro da noi organizzato? Non certo a piedi o coi mezzi, bensì
col taxi!)

Per quanto riguarda le strisce bianche, in effetti s' è parlato
di un obbligo di preservarne un certo numero.
Al momento non abbiamo però le competenze per approfondire l' argomento.
Potrebbe essere una cosa di cui discutere il 6 Ottobre alla manifestazione.
Lei ci sarà? Cerchi di far piu' possibile pubblicità all' evento.
Piu' gente verrà piu' speranze ci sono di ottenere cambiamenti.


01/08/2007 Comunicato stampa di motocivismo.it

Il prossimo autunno sarà caldo:

la Regione
Lombardia, dopo il fallimento della legge sulla qualità

dell'aria, sta ideando blocchi di 12 ore al giorno per i mezzi
non
catalitici, che con tutta probabilità verranno
approvati il 2 agosto, come
al solito mentre tutti pensano alle
vacanze...

il Comune di Milano ha approvato il ticket di
ingresso mascherandolo da
tassa sull'inquinamento, a ottobre
partirà la sperimentazione, e verranno
aumentate la aree
di sosta a pagamento, soprattutto in corrispondenza delle
linee
della metropolitana,

la Provincia di Milano ha chiesto, e pare
anche ottenuto, un aumento dei
pedaggi autostradali (A1, A4, A7,
A8, A9, tangenziali di Milano) per
finanziare la costruzione di
linee metropolitane,

il Governo ha aumentato a dismisura le
tasse di proprietà e per voce del
Ministro Di Pietro
permette alla Provincia di aumentare i pedaggi.

Le bugie
sull'inquinamento si sprecano pur di imporci tasse più o meno

camuffate da provvedimenti farsa: automobilisti e motociclisti
continuano a
pagare sempre di più, ottenendo in cambio
sempre di meno.

Nelle altre Regioni la situazione non è
migliore: Sindaci, Giunte e
Presidenti di Provincia e Regione
puntano sugli utenti della strada per
guadagnare, ma non fanno
investimenti e oltre al danno del prelievo fiscale
esagerato e
insensato ci tocca anche subire la beffa di strade pericolose,

viabilità al collasso e code a qualsiasi ora e
ovunque.

Ora diciamo BASTA!

Torneremo in piazza, a
settembre, a Milano, contro gli abusi perpetrati ai
nostri danni
e invitiamo tutti i motociclisti e gli automobilisti ad
organizzarsi
per creare un fronte comune contro i furti mascherati da

provvedimenti antismog o da azioni per lo sviluppo della mobilità

sostenibile, in Lombardia come in tutte le altre
regioni.

Vogliamo prima di tutto che vengano colpite le reali
cause dell'inquinamento
atmosferico, che vengano fornite
alternative serie ed efficienti alla
mobilità privata,
vogliamo che vengano messe in atto azioni che portino a
risultati
concreti, e non buffonate col solo scopo di raccogliere voti/fondi

per le casse pubbliche e di sostenere l'industria
auto-motociclistica.
Vogliamo che finalmente si dica la verità.
L'abbiamo già chiesto con
educazione e rispetto alle
autorità e non siamo stati ascoltati: adesso
ricorreremo
alla piazza.

Ci saremo noi di Motocivismo, l'Associazione
Amici Euro0 e
sos-traffico-milano, abbiamo inoltrato la nostra
idea al Coordinamento
Motociclisti, all'Associazione Motociclisti
Incolumi, al GoldWing Club
Italia e a tutti i nostri contatti
principali.

Divulgate questo messaggio, pubblicatelo su siti,
forum, mailing list,
community, mandatelo a tutti i motoclub,
ovunque ci siano motociclisti e
automobilisti, facciamoci
sentire.
L'appuntamento è per fine settembre a Milano: in
allegato i volantini da
stampare e distribuire.
Faremo visita
ai palazzi della politica, dove vanno a finire i nostri soldi
e
da cui niente viene fatto per il nostro interesse. All'inizio di
settembre
forniremo il materiale di propaganda e vi daremo
indicazioni precise sulla
data e il punto di ritrovo.

A
novembre 2006 eravamo tanti, a settembre 2007 dobbiamo essere molti
di
più.


Mail inviata da: Comitato Motocivismo

Facciamo anche nostro questo comunicato, che condividiamo in pieno!


15/07/2007 Info residenti

Salve,
Vi contatto per un'informazione.

Da qualche giorno stanno tracciando le linee dei parcheggi nelle
vie limitrofe alla mia (via san gregorio) (tutte gialle e blu).

Io vivo qui da circa 9 mesi ma ho solo domicilio e non
residenza dato che non se da qui a fine cambierò casa.

Cosa posso avere per avere l'opportunità di continuare a parcheggiare?

E ancor peggio, ora che arrivano le partenze estive?

Grazie per i consigli
Mail inviata da: Nadia Carta

Le consigliamo di contattare i vigili. Dovrebbero essere quelli più
esperti in materia.


09/07/2007 Comunicato Spampa Coordinamento Cittadino Euro0 - Firenze

Comunicato Spampa formato .doc


Mail inviata da: cordinamentoeuro0@gmail.com


17/06/2007 Rumorosità Tram

Gentile Atm, in seguito al continuo utilizzo dei cosiddetti
famosi tram “arancioni” a Milano, la Vostra società, attenta
al risparmio, provoca:


  1. Soglie di rumorosità da utilizzo dei tram vecchi oltre i
    valori consentiti sia diurni, sia notturni, provocando disturbi
    al sonno, al sistema nervoso e, perchè no, al sistema uditivo
    stesso dei cittadini costretti a subire il passaggio (debbo
    dire frequente) di tali mezzi, soprattutto di notte o nel primo
    mattino (le 6.00) ove i mezzi vanno a presidiare i capolinea.
    Tali mezzi tra l'altro dovrebbero viaggiare più lentamente,
    ma questo è un dettaglio, in quanto comunque rumorosi. La soglia
    che ho misurato con strumento certificato supera i 75db, inaccettabile.

  2. Danneggiamenti seri del manto stradale. Tre giorni orsono
    la nostra via espinasse è stata riasfaltata, dopo anni di
    danneggiamento. Presumo che per fine anno ci troveremo col
    medesimo problema, sempre a carico in termini di disagi ed
    oneri del contribuente. I disagi spesso diventano anche
    pericolo soprattutto per il moto/ciclista. In quanto buche
    improvvise accanto alla poca aderenza delle rotaie sono un
    cocktail pericoloso. Io stesso caddi anni orsono in seguito al
    classico buco in fianco della rotaia, fortunatamente senza
    danni di rilievo.

  3. Inquinamento: tutti i veicoli parcheggiati lungo le vie ove
    scorrono i tram a breve distanza vengono corrosi dalle polveri
    probabilmente aggressive generate probabilmente dallo
    strisciamento delle spazzole di presa elettrica o dai
    ferodi dei freni. Il fenomeno poi è certamente dovuto ai
    tram in quanto solo una fiancata e la parte superiore dei veicoli
    viene attaccata. La corrosione non è da prendere con leggerezza
    in quanto, oltre a provocare un danno irreparabile (è impossibile
    eliminarla dalla carrozzeria sia con prodotti di commercio
    disponibili nei grandi centri automobilistici, sia con prodotti
    più specifici), presumo che possa interagire anche sulla salute
    dei cittadini. Proprio in queste aree ove sfrecciano velocissimi
    i nostri tram (che sarebbe un a presa in giro) la povere si
    accumula in maniera esagerata e dunque anche nei polmoni.

  4. Il risparmio energetico: sono curioso di sapere i consumi
    di tali mezzi rispetto ai mezzi più moderni. Certo, se l'atm
    provvedesse a non comprare i supertram jumbo dai prezzi
    vertiginosi, bensì si limitasse ad aggiornare il parco
    tranviario con mezzi nuovi di taglia inferiore e dunque
    più efficienti nel trasporto pubblico (spesso i jumbo viaggiano
    vuoti, occupano molta sede stradale e bloccano il traffico!)
    forse il risparmio anche energetico potrebbe essere limitato.


Bene, detto ciò, Vi comunico che, provvederò a raccogliere
col tempo informazioni, misure e quant'altro, in collaborazione
col sito www.sos-traffico-milano.it già attivo nell'esaminare la
politica del traffico milanese e dell' atm per contrastare una
politica pessima, che credo venga interpretata tale non solo dal
sottoscritto, bensì da una larga parte della cittadinanza.
Vedremo chi la spunterà, se l'istituzione, forte ed arroccata,
o la ragione.
Mail inviata da: Emanuele Baumann


11/06/2007 [Motocivismo] Legge Regionale Lombarda sulla qualità dell' aria: a che punto siamo?

Buongiorno,

In allegato un breve comunicato stampa sullo stato dell'arte
dell'applicazione della Legge in oggetto.

Ci auguriamo che anche i mezzi di comunicazione possano fare pressioni per
avere notizie certe al riguardo.

Buona giornata
Mail inviata da: Comitato Motocivismo (www.motocivismo.it)

Completamente condivisibile!


04/05/2007 posteggio e pulizia strade

Buon giorno,

sono Rosanna Corrado e abito in piazza F.Guardi a Milano (città studi).

Il problema che si sta presentando con il passare degli anni
nella piazza in cui abito da 23 anni è la mancanza di posteggio,
soprattutto la sera.

I motivi sono :lavaggio strade in giorni della settimana diversi
nei pressi della piazza : venerdì nella piazza e altre vie
limitrofe (Saldini, Briosi, San Gallo), lunedì via Colmbo
(angolo piazza Guardi), martedì via Beato Angelico (subito
dietro piazza guardi). In più, da due o tre anni è stato
aperto un locale bar nella piazza , nello stesso stabile
dove abito al 15, angolo via Colombo, che resta aperto di
sera tranne la domenica e che con i numerosi clienti che
parcheggiano l'auto davanti a questo bar, non resta posto
per i residenti.

Nei pressi, in via San Gallo si trova anche il teatro Ciak e
molte persone che vi si recano di sera, vengono a posteggiare
nella piazza.

Oltretutto è una piazza frequentata anche da molti studenti
o personale che lavora nelle università della zona per cui
trovare un parcheggio è diventata un'impresa davvero pazzesca,
soprattutto la sera e non è bello se, a volte, io o mia figlia
(ma anche mio marito o mio figlio) torniamo in auto oltre una
certa ora, andare a posteggiare lontanissimo da casa e fare
la strada a piedi con i possibili incontri raccomandabili
che si possono fare.

Che soluzione? Forse utilizzare le strisce gialle per i
residenti potrebbe essere una soluzione per poter trovare
uno straccio diposto senza fare km per tornare a casa!

Perchè non metterle anche lì? Soltanto chi risiede in una certa
zona più centrale ha diritto a trovare posteggio non troppo
lontano dalla sua abitazione? Noi possiamo anche trovare il
rapinatore perchè dobbiamo andare a posteggiare molto lontano?

Prendere in considerazione l'idea delle strisce gialle per
residenti anche qui, credo potrebbe aiutare a meno che...
si possa abolire almeno un mercato !

E già, dimenticavo i mercati!

Non solo c'è il lavaggio strade ma il giovedì sera non si
può posteggiare al di là della piazza e in due vie (Canaletto
e Pietro da Cortona) per via del mercato del venerdì e la
domenica sera non si può posteggiare in via Colombo perchè
il lunedì c'è l'altro mercato!

Io trovo assurdo che ci siano due volte in una settimana
due mercati a pochi metri di distanza.

Non sarebbe possibile spostarne uno in una zona più distante
dove magari non ce n'è nemmeno uno alla settimana?

Non si farà il parcheggio in via Canaletto perchè i negozianti
avevano paura di avere meno clienti per i disagi dei lavori ma
almeno...dateci le strisce gialle per i residenti!

Grazie per l'attenzione
Mail inviata da: Rosanna Corrado

I problemi che cita sono reali e noti. Non condividiamo però
la sua soluzione da lei proposta, ovvero l' introduzione delle strisce
gialle e blu. Non si tratta infatti di
una soluzione, ma solo di un modo di spostare il problema sulle spalle di
qualcun altro (chi si reca nella zona per qualche motivo partendo da altre parti).
Ma in realtà neanche questo, dato che il vantaggio che lei avrebbe in certi momenti,
lo pagherebbe con aumento di disagio e di stress in altri. Infatti, se il sistema delle strisce gialle
e blu venisse esteso all' intera città, come proposto dall' assessore Croci,
a fronte della possibilità (forse) di trovare più facilmente parcheggio sotto casa,
si dovrebbe subire un enorme aumento di difficoltà a trovare parcheggio ogni volta
che si usa l' auto per andare da qualche parte (l' utilizzo statutario dell' auto,
del resto), con in più ogni volta la necessità di doverlo pagare.

Le soluzioni sono ben altre: eliminazione del divieto di sosta per lavaggio strade
(esiste solo in alcune città italiane), aumento dei posti per parcheggiare
liberamente (l' opposto di quello che si sta facendo adesso), eliminazione
di alcuni mercati, se possibile e conveniente.


02/05/2007 Camper gpl

Buongiorno,

possiedo un camper rimor Katamarano alimentazione benzina e GPL immatricolato nel 1991.
Faccio presente che viene usato sempre a GPL naturalmente x è più economico.
Non è catalitico, ma è a GPL! Cosa posso fare x poterlo usare anche l'anno prossimo?

Grazie per la risposta e saluti.
Mail inviata da: Lisa Sorini

Da quel che si legge nella
"Legge sulla qualità dell'aria"
sembrerebbe che dovrebbe poter continuare a circolare. Va detto
che per quel ci risulti i regolamenti attuativi devono
ancora uscire. In ogni caso non potrebbe circolare nel
caso di blocchi totali.


25/02/2007 Una circolare del ministero…

Salve...

Sono Toscano e anche qui le illegittimità sono tante....

Vi prego di leggere questa tratta dal giornale in
camper dei camperisti toscani... Grazie ad un amico
ho potuto riportarla a dimensioni "leggibili".


 
 
 


Ovviamente visto che il comune di Firenze NON ne parla
sarà bene che la diffondano chi ha passione a queste
cose oltre che alle vecchie auto....Ve la spedisco
perchè forse voi siete più in grado di me di riuscirci
Grazie
Mail inviata da: Francesco Giovannelli da Pistoia


08/02/2007 LOTTA ALL'INQUINAMENTO - dati ARPA: omissioni e omertà

Buongiorno,

Proseguiamo nella nostra opera di divulgazione che mira a dimostrare come
gli enti locali stiano manipolando o semplicemente non divulgando i veri
dati oggettivi sull'inquinamento.

E' da tempo che cerchiamo di portare in evidenza come i dati ARPA dimostrino
chiaramente che i motocicli e i ciclomotori impattano in maniera
infinitesimale sulla produzione di particolato (pm10).

Vogliamo ora segnalarvi che questo dato è noto anche agli amministratori, ma
non viene assolutamente considerato quando si preparano i provvedimenti
"urgenti" contro l'inquinamento - anzi, sembra che la deroga della legge
lombarda alle moto 4 tempi sia in pericolo per il futuro a breve.

Perfino durante una seduta della Commissione Mobilità-Traffico-Ambiente del
Comune di Milano, il presidente fa mettere a verbale che "la moto è un mezzo
di trasporto poco inquinante e rende più fluido il traffico".

Ora ci chiediamo: perchè si vogliono comunque bloccare i veicoli a due
ruote?

E poi, perchè durante il convegno "Qualità dell'aria-Prospettive e scenari
della nuova legge regionale" (Bergamo-3 febbraio 2007) si presentano grafici
e tabelle dove risultano bene in evidenza le grosse responsabilità degli
autocarri pesanti (anche Euro 4) salvo poi parlare solamente delle
autovetture? E perchè durante lo stesso convegno si nota come i dati ARPA
dimostrino l'inutilità dei blocchi totali e infrasettimanali ma non li si
commenta?

Ma soprattutto: perchè di tutto cio' non arriva mai notizia ai cittadini?

Omissioni, omertà, mistero, come quello che circonda il Presidente della
Regione Lombardia, pare chiamato a Roma lo scorso 6 febbraio dal Consiglio
dei Ministri per discutere di alcuni punti della recente legge regionale
lombarda sull'inquinamento, che andrebbero oltre i compiti che le leggi
vigenti assegnano alle regioni, ma anche di cio' non abbiamo avuto
notizia…
Mail inviata da: Ufficio Stampa Motocivismo

Parole senz' altro condivisibili. Da aggiungere che la stessa cosa vale anche
per le auto benzina Euro 0, che come ormai accertato e dimostrato producono
una quantità trascurabile di polveri, ma che verrano bloccate lo stesso.
In generale è la filosofia di fondo di tutti questi provvedimenti ad essere
sbagliata. Più che a contrastare l' inquinamento partendo dai dati reali, dalle
conoscenze scientifiche riguardo al problema e da una ragionata valutazione del rapporto
costi benefici, gli amministratori e i politici sembrano più
che altro interessati a fare bella figura presso i cittadini ignari, assecondando
ed anzi fomentando paure ingiustificate, a svantaggio delle categorie
più deboli e a vantaggio di quelle più forti, che nel problema
dell' inquinamento vedono un' occasione per aumentare i propri incassi.


21/12/2006 Le leggi non sono uguali per tutti??

Buongiorno,

Abito in Via Benedetto Marcello e da più mesi c'è
una Mercedes E270 (di cui sono anche in possesso della targa),
grigio metallizzato, che quasi tutte le sere parcheggia sul
marciapiede dei giardini, di fronte al Bloockbuster. Al di là
della maleducazione e del menefreghismo di questa persona, la
cosa che ritengo più grave è che più volte ho visto passare
(ore 9 di mattina) ausiliari del traffico e polizia locale,
sia in macchina che a piedi, che hanno guardato la macchina
senza mai fare una multa .............

Mi domando: ci sono cittadini di serie A e serie B????
Non dobbiamo rispettare tutti le stesse regole????? L'educazione
stradale cambia da cittadino a cittadino???? Perchè allora non
la fate rispettare da tutti allo stesso modo?????!!!!!!!!!!
Mail inviata da: Sonia Bianchi

Ma no, la legge non è uguale per tutti. Basta guardare anche la situazione davanti
a certi importanti locali serali, dove abitualmente macchinoni appaiono
parcheggiati nelle maniere più assurde senza che nessuno passi a fare multe.
Si direbbe che i criteri seguiti siano due: "forti coi deboli e deboli coi forti" e
"tanto maggiore severità quanto minore è l' intralcio".


18/12/2006 idee; Vs sito

la homepage è nera e poco leggibile.

La petizione è in inglese e mi ha inviato un'email di conferma
in inglese;perché?a Milano saranno interessati più italiani che
inglesi,no? potreste farla bilingue, se siete ottimisti sull'interesse
degli anglofoni non italiofoni.

INQUINAMENTO:

gradirei l'obbligo di filtri antiparticolato sui tubi di scarico
dei veicoli anziché trasformare i condomini e l'aria della città
in pochi megafiltri meno efficienti,come sugerisce un altro lettore.

Ho letto su un quotidiano che in Austria e in un altro stato
tali filtri sono già obbligatori per i diesel.

HO avuto notizia di un brevetto di un pensionato che ha inventato
filtri basati su nebulizzazione d'acqua,un po'come le piogge
artificiali dell'altro lettore,ma applicabili dentro il
cofano;chiaramente non essendo nel giro di qualche grossa
industria ha poche probabilità d'essere usato.

TRAFFICO:

suggerisco piste ciclabili sopraelevate tra i palazzi
e/o funivie

Saluto.
Mail inviata da: Francesco Servadio

E' vero, la homepage del sito potrebbe essere migliorata graficamente. Però il tempo a disposizione è poco,
e dovendo scegliere, preferiamo dedicarlo ai contenuti.
  • La petizione non l' abbiamo ideata noi, l' ha messa in cantiere un visitatore del sito
    e aiutiamo a promuoverla perchè ci è parsa una buona idea.


  • 06/12/2006 Domanda...sul Gratta e Sosta aree BLU

    Buona sera.. Ma è vero che esistono delle macchinette per
    pagare il "GRATTA e SOSTA" a scalare da 50€ro che almeno
    permettono di non regalare soldi al comune e di pagare
    l'effettivo utilizzo del tempo del parcheggio nelle aree blu?

    Se si, dove si acquistano?

    Grazie
    Mail inviata da: Roberta Gugliotta

    Si, è vero, tale macchinetta esiste veramente:

    http://www.atm-mi.it/ATM/Muoversi/Parcheggi/Modalita_pagamento.htm

    http://81.21.130.253/weAtm//DettagliFermoSv?COD=SM004

    Dove sia acquistabile, oltre che on line, non glielo so però al momento dire.

    Inoltre pare che la macchinetta non preveda la distinzione fra tariffa diurna e
    tariffa serale (molto più vantaggiosa), così da convenire solo se usata di giorno.


    01/12/2006 Segnalazione articolo - Motociclisti in piazza a Milano

    Motonline ha parlato di voi:

    Motociclisti in piazza a Milano

    Oltre 1000 centauri si sono radunati sabato 25 sotto la
    pioggia per protestare, davanti alla sede della Regione
    Lombardia, contro il progetto di legge regionale che prevede
    di fermare tutti i mezzi Euro 0 dal mese di luglio 2007.


    http://www.motonline.com/article.do?id=1164705363822511

    cordiali saluti

    ____________________

    Alessandro D'Aiuto

    Redazione DUERUOTE

    www.motonline.com
    Mail inviata da: Alessandro D'Aiuto

    Grazie della segnalazione!


    28/11/2006 Comunicato stampa di motocivismo.it: Approvata la legge quadro sull'inquinamento atmosferico in Lombardia, con emendamenti importanti

    Comunicato stampa di motocivismo.it
    Mail inviata da: Motovismo.it


    26/11/2006 Mia petizione

    Vi trasmetto copia della petizione
    da me predisposta e inviata alle
    Autorità indicata. Sono avvocato a Milano e Lecco e sono a disposizione
    per ogni iniziativa utile per fermare la barbarie dei divieti
    illegittimi alle nostre vetture.

    Cordiali saluti.
    Mail inviata da: Riccardo Genti

    Assolutamente interessante e condivisibile. Vediamo cosa partorisce il Consiglio Regionale
    e poi ci si sente per decidere come procedere.

    A presto!


    25/11/2006 Un saluto x la vostra iniz. di oggi 25/11davanti al Pirellone.(vostro vol.affisso interern. in mecc. alla Agusta).

    Lettera in formato .doc
    Mail inviata da: circ.pro.g.landonio@tiscali.it

    Abbiamo inserito la vostra mail in formato .doc, perchè
    troppo lunga da trascrivere in HTML. Grazie per il sostegno.


    22/11/2006 Manifestazione contro …

    Egregio Signor Engelmann,

    sono Gianfranco Mei, ideatore di
    Greta Emme.it - Il portale del mondo Maserati.

    Ho letto con interesse della lodevole iniziativa in programma per
    sabato 25 p.v. indetta per sensibilizzare quante più persone possibili sul tema in oggetto.

    Per precedenti impegni non potrò essere presente ma, come può ben
    immaginare, la questione ci interessa da vicino in quanto molte
    Maserati rientrerebbero nella Legge regionale.
    Greta Emme.it, se vorrete, collaborerà ben volentieri alla
    diffusione delle notizie inerenti questa problematica.

    Augurando una buona riuscita della manifestazione porgo i miei migliori saluti
    Mail inviata da: Gianfranco Mei

    Gentile signor Mei,

    Dia pure massima visibilità alla manifestazione. Più gente viene, meglio è!

    Si potrà poi rimanere in contatto per altre successive iniziative,
    nel caso ce ne sia bisogno.


    22/11/2006 Ordinanze che bloccano la circolazione di veicoli pre Euro 0 e 1

    Salve,

    Vi spedisco il testo di una petizione che ho iniziato questa Domenica,
    con l'intento di dare voce a chi come me si trovera' a breve senza
    mezzo di trasporto (nelle ore di blocco) e senza la possibilita' di
    comprare un mezzo nuovo. Mi farebbe piacere se Voi potreste pubblicare
    la presente mail e il testo della petizione, che per quanto semplice
    e' comunque una ragionevole contrapposizione a decisioni di Giunte
    Regionali e Provinciali completamente improvvisate e non adeguatamente
    pensate e programmate.
    Il link della petizione per chi volesse firmare e':


    http://www.petitiononline.com/Euro10/petition.html


    Cordiali saluti,
    Mail inviata da: Luca Cappa

    Abbiamo già provveduto ad inserire sul sito il link alla sua petizione. Grazie per la segnalazione.


    19/11/2006 Manifestazione contro la messa al bando dei veicoli Euro 0/1 in Lombardia

    Spett. Dott. Engelmann,

    abbiamo provveduto a segnalare sul nostro
    forum Maserati questa lodevole iniziativa nell'interesse di tutti, non
    è escluso che qualche nostro socio possa partecipare.

    Complimenti e distinti saluti
    Mail inviata da: Claudio Ivaldi, presidente Maserati Biturbo Club
    Italia


    La sua comunicazione ci fa molto piacere! Speriamo di riuscire a far venire un po' di gente.
    Io comincio ad essere fiducioso. E' la prima volta che avvertiamo così tanto fermento.