Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

«Domeniche a spasso»
Stop a un milione di auto
Scontro Comune-Provincia
Domenica si ferma il traffico a Milano e in 12 comuni dalle 10 alle 18. Podestà: «nessun beneficio»

Articolo del: 19/11/2011
Autore: Armando Stella

Vai all' articolo originale

MILANO - Un milione di auto ai box. Otto ore di blocco totale della circolazione a Milano e in dodici comuni della prima corona attorno al capoluogo. Il Comune inaugura (tra le polemiche) la stagione delle «domeniche a spasso»: «Non è una risposta all'emergenza ambientale ma una giornata di festa, per godere d'una città finalmente libera dal traffico e riflettere sulla qualità della vita urbana». Motori spenti dalle 10 alle 18.

LINEA DURA - Esenzioni ridotte al minimo: viaggiano i veicoli elettrici (poche centinaia), ma si fermano le vetture alimentate a gpl e a metano. Palazzo Marino sostiene la linea dura, non ha rilasciato permessi «speciali» né ai partecipanti del 35esimo anniversario della Protezione civile al Dal Verme (sono autorizzati solo i mezzi di servizio) né per l'assemblea della Compagnia delle Opere in Fiera (dove sono previsti gli interventi di Bernhard Scholz e del presidente di Cl don Julián Carrón). L'invito: usate i mezzi pubblici. Atm aumenta le corse e consente di spostarsi tutto il giorno col biglietto da 1,50 euro o con quello cumulativo sui metrò. Il bike sharing è gratuito.

SMOG ALLE STELLE - La domenica ecologica appieda i milanesi nella fase acuta dell'emergenza smog. L'alta pressione schiaccia gli inquinanti a terra: i livelli di polveri sottili sono stabilmente fuorilegge dal 13 novembre, le concentrazioni di veleni doppiano la soglia (96 microgrammi). Da lunedì, se non dovessero migliorare le condizioni, scatterebbero le restrizioni del pacchetto d'urgenza.

POLEMICHE - È il blocco totale, tuttavia, a dividere le amministrazioni. Il presidente della Provincia critica la scelta «nel merito e per il metodo»: «Queste misure vanno condivise con i sindaci dei 134 comuni che formano l'area metropolitana. Dal punto di vista ambientale, poi, il blocco non dà un vero beneficio». La replica di Giuliano Pisapia è pacata, ma ferma: «Per la prima volta Milano ha fatto incontri con tutti i comuni dell'hinterland e per la prima volta non sarà sola. Voglio ricordare che Roma ha seguito il nostro esempio (domani blocca le auto , ndr ). Chi ritiene che non servono a nulla, non le faccia. Noi siamo convinti del contrario».

LA GIORNATA - Palazzo Marino schiera 240 vigili urbani, su due turni, per accertare il rispetto dei divieti: le multe sono da 155 euro (il 9 ottobre, ultima domenica ecologica, ne erano state staccate 882). Damiano Di Simine, presidente lombardo di Legambiente, sostiene l'iniziativa: «Recuperiamo il senso delle domeniche senz'auto. Che non servono a ripulire l'aria, ma a farci vedere e vivere una città diversa e possibile». Il Comune ha preparato un cartellone di 100 appuntamenti: giochi, itinerari, arte, musica, sport e natura.

Commento: «Recuperiamo il senso delle domeniche senz'auto. Che non servono a ripulire l'aria, ma a farci vedere e vivere una città diversa e possibile»
Legambiente, ma va a quel paese!


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!