Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Smog in metro: un piano per ridurlo
Atm organizza le 'superpulizie'

Articolo del: 12/05/2008


Vai all' articolo originale

Milano, 12 maggio 2008 - "Un controllo costante in estate ed inverno della presenza delle polveri sottili, effettuato secondo criteri scientifici e certificati; quindi un piano di aspirazioni e lavaggi negli atri delle stazioni, nei mezzanini e nelle banchine di fermata. Per i treni, infine, anche il raddoppio dei lavaggi disinfettanti. Il problema mondiale delle polveri sospese negli impianti sotterranei di trasporto, a Milano trova una precisa strategia per combatterlo. Il lavoro, iniziato a gennaio in occasione dell'avvio di Ecopass con l'acquisizione dei dati sulle attività di Londra, Taipei, Tokyo, Stoccolma, Washington, Helsinki e Il Cairo, ha permesso la messa a punto di una serie di azioni anti-polveri". E' quanto si legge in un comunicato di Atm.




"Utilizzando il 'metodo gravimetrico', verranno effettuati 6 campionamenti ogni anno sulle 3 linee del metrò dagli atri delle stazioni sino alle banchine. Le misure - si legge ancora -verranno effettuate per 4-5 ore consecutive per avere una vera radiografia dell'aria e non un controllo spot. Ogni ciclo di campionamento verrà effettuato su stazioni diverse, sino a costruire una 'zonizzazione' dell'ambiente metropolitano, grazie a 54 diverse rilevazioni l'anno. La stagionalità dei controlli servirà anche ad avere una mappa reale dell'aria, poiché l'inquinamento del metrò è linearmente dipendente dalla qualità dell'aria di superficie. Inoltre - spiega Atm - le variazioni d'umidità e la velocità dell'aria rendono privi di significato i campionamenti effettuati con la tecnica dello spot".




"Lo speciale 'treno aspirapolvere', già in servizio da tempo, ora effettuerà un ciclo sistematico di corse durante l'orario di chiusura. Per la linea 1 l'aspirazione totale è prevista 1 volta al mese; una volta ogni 60 giorni per la linea 2 e ogni 90 giorni per la linea 3. Sempre dal 'treno speciale' il lavaggio dei tunnel, prima previsto una volta l'anno, ora verrà effettuato 5 volte l'anno. Per le stazioni, nelle 17 a maggiore frequentazione la pulizia completa verrà effettuato due volte alla settimana. In aggiunta, in caso di eventi particolari come le fiere, le imprese di pulizie effettueranno interventi straordinari. Per i treni, in aggiunta alla pulizia quotidiana, ogni 2 mesi verrà ripetuto il ciclo di lavaggio totale e, in queste occasioni come accade nelle sale operatorie, verranno usati disinfettanti per l'abbattimento delle cariche batteriche".




Sulla M1, "la linea più anziana e calda della rete, sono già in servizio i primi 15 treni con aria condizionata e il piano proseguirà al ritmo di 2 treni al mese. Nel mese di agosto oltre il 90 per cento dei convogli in circolazione sarà "air conditioned". Nel "piano antipolveri" è previsto che ogni 2 mesi verranno "sanificati" anche i condotti dell'aria condizionata e di ventilazione, mentre per i filtri che portano aria nei vagoni, il ciclo di sostituzione è fissato ogni 15 giorni".


Commento: Superpulizia per supersporcizia, evidentemente. Supersporcizia che ha dovuto sopportare fino adesso ha usato i mezzi pubblici, e chi li userà fino a quando le annunciate misure non verranno messe in atto (cosa da verificare, come sempre in quasti casi).

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!