Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Il coraggio di decidere
Il sindaco Pisapia ha preso una decisione forte nell'unica direzione possibile: fermare le auto

Articolo del: 06/12/2011
Autore: GIANGIACOMO SCHIAVI

Vai all' articolo originale

Il coraggio di decidere da che parte stare arriva a tempo scaduto, sotto la coltre sempre più spessa dello smog che da 22 giorni assedia Milano: dalla parte della salute, finalmente, anche se il blocco del traffico è una mazzata tremenda che colpisce il commercio e punisce chi si deve muovere in città. Con il persistere dell'alta pressione e i livelli di allarme continuamente superati, non poteva durare il palleggio dei rimedi possibili e la ricerca di effimeri e illusori palliativi. Il sindaco Pisapia ha preso una decisione forte nell'unica direzione possibile: fermare le auto responsabili dell'innalzamento dei veleni, quelli che mettono a rischio la salute dei cittadini. Per abbattere le polveri non serve battagliare sulle porte aperte dei negozi, vietare la circolazione ai veicoli euro 3 o tentare avventurose convergenze sulle targhe alterne: bisogna interrompere prima possibile la concentrazione esagerata dei veleni nell'aria, per ridurre i rischi di malattie respiratorie e cardiovascolari e anche la mortalità nei soggetti più vulnerabili. Ha fatto bene non indugiare ancora il sindaco Pisapia e a imporre a tutti una severa riflessione: Milano e i comuni del bacino padano non possono permettersi il lusso della spensieratezza davanti alla continua abbuffata di veleni. Comune, Provincia e Regione debbono agire insieme per trovare un'equità nelle misure da adottare, sapendo che i tempi del risanamento dell'aria scavalcano la durata dei mandati elettorali. Sullo smog oggi Milano esce dall'inerzia e Pisapia da un impasse. È difficile dover scegliere tra lavoro e salute, ma ancor peggio è rinunciare a fare.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!