Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Francia,spot shock per vendere auto

Articolo del: 18/05/2008


Vai all' articolo originale

"I poveri fanno schifo, inquinano". Questo il messaggio messaggio pubblicitario della società francese di noleggio auto Ucar, comparsa sui giornali e che ha scatenato un putiferio. Sono immediatamente insorte associazioni come Emmaus e Soccorso cattolico, ma la Ucar spiega che la frase è provocatoria e si impegna a lanciare "l'auto meno cara di tutto il mercato".


Ucar si è fatta notare negli ultimi tempi in Francia per una serie di spot e manifesti nei quali l'offesa al buon senso diventa il messaggio trainante (bambino schiaffeggiato, madre incinta ignorata, ecc.). Stavolta, i manifesti per denunciare le auto di oltre 11 anni che sono ancora in circolazione in Francia - "l'auto pulita per tutti è un diritto", proclama l'inserzionista - sembrano aver oltrepassato il limite del buon gusto.


"Siamo atterriti", hanno fatto sapere a Emmaus, la società caritatevole che fu dell'Abbè Pierre. Il rappresentante dell'organizzazione, Patrick Dugois, nota che - pur se il messaggio è provocatorio - si sarebbe potuto scegliere "i ricchi fanno schifo, inquinano con i loro fuoristrada". E invece no, ad essere sotto accusa sono i poveri".


Soccorso cattolico si dice "indignato" dalla campagna pubblicitaria e "condanna in modo deciso che una società possa prendersela con una popolazione fragile a scopi puramente pubblicitari". Il presidente di Ucar, Jean-Claude Puerto-Salavert, ammette la "provocazione" ma spiega che con i 180 euro al mese (benzina esclusa) che costa una vettura di 15 anni, si può comprare una piccola auto pulita: "fra qualche giorno renderò noti i dettagli del nostro nuovo impegno, lanciare l'auto meno cara del mercato".


Commento: Ecco a cosa si arriva pur di far comprare auto. Qui da noi cose del genere non possono ancora venire espresse in maniera esplicita, ma in effetti la filosofia che sta dietro a tutte le manovre per rendere sempre più difficile l' utilizzo delle auto più vecchie è esattamente questa già adesso.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!