Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Smog, tutti a piedi e scuole chiuse Controlli in 43 posti di blocco fissi

Articolo del: 09/12/2011


Vai all' articolo originale

Tutti a piedi (o quasi). Oggi e domani divieto di circolazione in tutta Milano dalle 10 alle 18, compresi scooter, moto, auto a gpl, metano e ibride.
Ingrandisci immagine
Si salvano i mezzi elettrici e le categorie che rientrano nelle deroghe, non molte. Hanno il pass ad esempio medici e veterinari in visita urgente, i mezzi di associazioni sportivi affiliate al Coni, partecipanti a battesimi e matrimoni, sacerdoti e ministri del culto, veicoli del car e sharing, persone disabili o sottoposte a terapie o esami indispensabili, donatori di sangue con l'appuntamento certificato, commercianti dei mercati coperti, addetti tv. Otto ore di stop, chi prova a violare i divieto rischia una multa da 155 euro. E l'assessore alla Sicurezza Marco Granelli riferisce che in strada ci saranno 43 blocchi fissi - una novantina di vigili per turno - e tutte le pattuglie ordinarie hanno ricevuto l'ordine di «palettare» chi scorrazza in auto durante il blocco, annullati i servizi straordinari previsti nelle due giornate. Il blocco non viene applicato nei tratti autostradali, in svincoli di accesso e uscita, strade statali e provinciali, collegamenti tra gli svincoli e i parcheggi di corrispondenza.
I livelli del Pm10 a Sant'Ambrogio sono tornati lievemente sopra il livello di guardia, 57 microgrammi al metro cubo alla centralina di via Senato, 55 al Verziere, 59 a Città Studi. Sia per oggi che domani il sindaco Giuliano Pisapia ha ordinato la chiusura delle scuole. Non calma la protesta dei commercianti la possibilità concessa dal Comune tutti i giorni fino a domenica di allungare l'orario di apertura a mezzanotte. Fino al 23 dicembre, vietato l'uso di dispositivi che consentono di mantenere aperte le porte dei negozi, chi lo fa rischia la multa. Anche se sulle sanzioni già staccate la settimana scorsa l'Unione del commercio ha annunciato ricorso al Tar contro l'ordinanza, nella nuova l'amministrazione ha corretto il testo precisando meglio le situazioni per evitare battaglie legali (e incassare la multa). Atm ha rafforzato il servizio in metropolitana (circa 210 corse in più, un aumento di 300mila posti-passeggero al giorno) e sulle linee di superficie (circa 500 corse).
Palazzo Marino ha confermato anche la vecchia ordinanza. Fino al 23 dicembre, vietati dalle 10 alle 18 tutti i diesel Euro 3, festivi compresi, e resta in vigore anche il fermo 24 ore su 24 per i veicoli a benzina Euro 0, diesel Euro 0, 1 e 2, moto e ciclomotori a due tempi Euro 0 e 1. Ad eccezione del blocco totale (quindi non si scampa oggi e domani) gli altri divieti compreso quello dei diesel Euro 3 si possono aggirare se le auto viaggiano con almeno tre passeggeri a bordo, guidatore compreso. Un sistema per incentivare il car pooling tutto l'anno. La stessa deroga vale anche per il provvedimento regionale, che dal 15 ottobre ferma le auto più inquinanti in tutta la Lombardia, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30. Fino al 23 confermato l'obbligo di abbassare di un grado le temperature in case e uffici e nello stesso periodo il Comune garantisce un piano di lavaggio strade straordinario.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!