Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Smog, la prima cura 40 milioni dallo Stato per ammodernare il trasporto pubblico

Articolo del: 19/12/2011


Vai all' articolo originale

Milano, 19 dicembre 2011 - Quaranta milioni di euro per sostenere gli investimenti di ammodernamento per il trasporto pubblico locale destonati a Lombardia, Veneto Piemonte ed Emilia Romagna. Il Governo Monti mette mano al portafoglio e garantisce fondi alle regioni del Nord per cercare di contrastare il problema della smog.

Lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Corrado Clini che proprio oggi ha firmato il decreto per la messa a disposizione di questi fondi destinati, come ha spiegato lo stesso ministro “all’acquisto di mezzi euro 6 o elettrici per il trasporto pubblico locale e che potrebbero rappresentare un punto di riferimento per una strategia nazionale”.



“E’ poca cosa rispetto al fabbisogno nazionale pari a 500 mln di euro - ha commentato il ministro al termine di un incontro in Regione Lombardia - ma è un segnale importante e domani riferirò al ministro Passera le esigenze di Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna di potenziamento dei mezzi per il trasporto pubblico locale".

Clini ha voluto però puntualizzare che il blocco del traffico messo in atto dal Comune di Milano e da altre realtà della Lombardia non è un elemento sufficiente per contrastare l'inquinamento. “Il blocco traffico ha effetti ovvi, cioè la riduzione emissioni. Ma a Milano, per quanto riguarda la concentrazione particolato nell’aria ha un effetto limitato, e ha bisogno di interventi su area più ampia e su diversi soggetti inquinanti: come su riscaldamento e le attività agricole”.

Il ministro ha voluto esporre il suo pensiero con fermezza: “L’inquinamento atmosferico di un comune, per esempio in Lombardia, non ha origine nel comune stesso. E quindi l’intervento isolato nel comune stesso rischia di essere inefficace se non accompagnato da interventi più complessivi”. Milano, ha aggiunto, “non è sotto una campana di vetro”. E quindi un intervento “in una zona come questa deve essere affrontato considerando l’atmosfera piuttosto che i confini amministrativi del comune. Questo è il nodo. Ed è uno degli argomenti discussi oggi a lungo”.



LE AUTORITA' LOCALI - Giuliano Pisapia ha parlato dell'incontro come un "incontro utile, costruttivo, sicuramente un buon inizio di un percorso di cui siamo fiduciosi: credo che tutti insieme potremo arrivare a risultati positivi sia per una mobilita’ veramente sostenibile sia per tutelare la salute dei cittadini".

Il presidente della Formigoni ha espresso “grande apprezzamento” per il primo vertice antismog delle regioni del bacino padano a cui ha partecipato oggi il ministro dell’Ambiente” Corrado Clini e per “le iniziative di affiancamento e sostegno a cui lavoreremo assieme: Piano dell’aria, lavoro assieme all’Europa, tema del trasporto pubblico locale”.

Al termine della riunione, Formigoni ha annunciato che ci sarà un nuovo incontro mercoledì mattina con il governo in cui le regioni chiederanno il reintegro dei fondi per il trasporto pubblico locale. “Lavoreremo assieme anche sul recepimento direttiva europea emissioni industriali, la circolare attuativa del Fondo Kyoto e il progetto mobilità elettrica”. Al ministero Formigoni ha chiesto anche di affiancare le regioni nella “validazione del monitoraggio delle misure adottate”.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!