Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Piazza Beccaria isola pedonale
stop alle automobili da gennaio
Il consiglio di zona: “E' un buon inizio, ma ora andiamo avanti con via Torino e piazza Affari”
Lo slargo dal prossimo anno sarà destinato a ospitare solamente mercati e manifestazioni

Articolo del: 23/12/2011
Autore: SARA MARIANI

Vai all' articolo originale

Una veste nuova per piazza Beccaria. La giunta ha deciso di renderla pedonale 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana, a partire da gennaio. La prova generale è già in corso dal 12 dicembre, giorno in cui il mercatino natalizio tradizionalmente allestito nella Loggia dei Mercanti si è trasferito qui, nello slargo davanti alla sede del Comando della polizia municipale. Le bancarelle rimarranno fino al 6 gennaio e poi, senza soluzione di continuità, si parte con il nuovo corso.

La pedonalizzazione include piazza e via Beccaria, nel tratto compreso fra l’ingresso del palazzo del Capitano (al civico 19) e l’inizio della via stessa, già area pedonale. «I mercatini di Natale, che hanno chiuso per la prima volta quest’area al traffico, sono stati un successo — commenta l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran —. Vogliamo proseguire con la pedonalizzazione, in coerenza con l’impianto pedonale già esistente, per continuare a tenere viva questa parte del centro che si sta popolando di nuovi esercizi commerciali».

I cambiamenti per la viabilità non saranno sostanziali, come conferma anche l’Agenzia per la mobilità del Comune: la piazza era solo un’appendice, utilizzata dagli automobilisti come rondò per reimmettersi in piazza Fontana. E i mezzi pubblici da lì non passavano neanche prima. Potranno transitare, in deroga al divieto, i possessori di box all’interno dell’area, i mezzi di emergenza e polizia
e i veicoli per il trasporto merci, nelle fasce orarie previste.

La nuova vita della piazza rientra in un piano di riqualifica del centro che, assieme al varo di Area C a partire dal 16 gennaio, punta a ridurre il numero delle auto che transitano all’interno della Cerchia dei Bastioni, e che potrebbe includere nuove fette del centro storico in futuro. «Ma il traffico qui era limitatissimo anche prima di questa delibera — osserva scettico Alessandro Prisco, dell’associazione di via dei commercianti del Duomo —. Mi sembra che queste pedonalizzazioni a macchia di leopardo lascino il tempo che trovano». Il provvedimento sembra invece benaugurante al presidente del consiglio di zona 1, Fabio Arrigoni, che lo accoglie come «un buon inizio, anche se vorremmo una rete di aree pedonali che comprenda altre piazze di dimensioni ridotte, come Santo Stefano e piazza Affari, e via Torino, che senza traffico avrebbe un’attrattiva maggiore».

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!