Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Area C, residente si incatena A Palazzo Marino per protesta
Il sindaco Giuliano Pisapia si è detto soddisfatto per il debutto del ticket da 5 euro per entrare nella Cerchia dei Bastioni. La donna, legata con una catena al Comune, contesta "una gabella inutile dal punto di vista ambientale" e chiede un incontro con il primo cittadino

Articolo del: 17/01/2012


Vai all' articolo originale

Milano, 17 gennaio 2012 - "Valutazioni complessive" sull'avvio dell'area C entro giugno. E' quanto ha riferito il sindaco Giuliano Pisapia commentando l'esito della prima giornata del nuovo pedaggio. "Il primo mese faremo un monitoraggio di cui informeremo la città - ha spiegato - ed entro sei mesi faremo tutte le valutazioni complessive e quindi le eventuali modifiche necessario".

Il primo cittadino si è detto comunque soddisfatto della prima giornata di ticket Area C: " I milanesi e la città hanno risposto bene. Bisogna avere cautela ma noi continuiamo il monitoraggio''. Sono due i dati che il sindaco vuole ricordare ''a chi ha delle perplessità, cioè il fatto che continueremo a dialogare ed ascoltare facendo attenzione alle peculiarietà per eliminare i disagi e che Area C è solo un tassello di un modello più ampio''. Di questo mosaico fanno parte l'ampliamento del bike sharing, delle piste ciclabili e anche l'incentivazione del teleriscaldamento su cui oggi e' arrivata ''una buona notizia'', ovvero 98 milioni di euro di finanziamento da parte della Banca Europea di Investimento per Milano e l'hinterland.



RESIDENTE SI INCATENA AL COMUNE - Incatenata per 12 ore a Palazzo Marino: così una residente all’interno della Cerchia dei Bastioni ha deciso oggi di protestare contro Area C, il ticket da 5 euro per entrare in centro ieri al debutto. La donna, Rossella Lora Moretto, di 50 anni, al gelo dalle 7.30 di oggi, si è legata con una catena che le cinge la caviglia al municipio per contestare una ‘’gabella inutile dal punto di vista ambientale’’, chiedendo un incontro al sindaco. La donna ha spiegato: "Sono residente in via Varese, zona Moscova, e per lavoro, sono agente di commercio in campo medico, sono costretta a girare in auto tutta la Lombardia". Per ottenere un incontro con Giuliano Pisapia, la signora ha scelto di incatenarsi a Palazzo Marino, seguendo proprio gli orari del pedaggio: dalle 7.30 alle 19.30. "Ogni giorno finchè non otterrò il faccia a faccia", ha promesso. "Non ne faccio un discorso politico - ha aggiunto -. Ma c’è tanta gente, anche in centro, che non puo’ permettersi di pagare".



SMOG SOPRA LA SOGLIA LIMITE - Le polveri sottili, come previsto, non hanno risentito della diminuzione del traffico lunedi in centro a Milano per l’avvio di Area C. Le centraline dell’Arpa in città hanno tutte registrato valori di Pm10 doppie rispetto alla soglia consentita (50 mg/mc) e in crescita rispetto al giorno precedente. Così, con lunedì, sono sette i giorni consecutivi oltre i limiti. Le previsioni meteo dell’Arpa segnalano per ieri e oggi condizioni climatiche favorevoli all’accumulo di inquinanti nell’aria.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!