Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

«Il ticket antismog va esteso alla circonvallazione esterna»

Articolo del: 10/06/2008
Autore: Giannino della Frattina

Vai all' articolo originale

Bene l’Ecopass, ma per migliorare la qualità dell’aria è necessario estenderlo fino alla circonvallazione esterna. E poi intervenire sul riscaldamento domestico usando emulsioni di gasolio e acqua. A proporlo ieri al Festival dell’Ambiente Bruno Tronchetti Provera, amministratore delegato di Pirelli Eco Technology, la società del gruppo che produce soluzioni per la mobilità sostenibile come filtri antiparticolato Feelpure e il combustibile a basse emissioni Gecam. Allargamento, dunque, «fino alla circonvallazione esterna per tutti i veicoli e fino all’anello delle tangenziali per tutti i mezzi pesanti (autobus e camion) con motori da Euro 0 a Euro». Ma per combattere lo smog anche «l’impiego di emulsioni di gasolio e acqua nel riscaldamento che consentirebbero una riduzione delle emissioni di particolato».

In prima linea nella lotta all’inquinamento anche Atm. «Stiamo cercando di esplorare tutte le possibili nuove aree - assicura il presidente Elio Catania - Nei prossimi dodici mesi inonderemo la città con nuovi mezzi non inquinanti». Già dai prossimi giorni «vedrete girare 50 nuovi autobus di nuova tecnologia, dai parametri inquinanti tra i più bassi d’Europa che, nei prossimi due anni, diventeranno 450». Non solo. «Vogliamo avere sempre più mezzi meno inquinanti», spiega Catania che, oltre ai 50 nuovi autobus, annuncia per i prossimi mesi, l’arrivo di «57 nuovi tram, 90 radiobus ibridi e 60 filobus». Anche per quel che riguarda la metropolitana, «abbiamo deciso di dimezzare i tempi dei lavaggi della metropolitana in modo da evitare che la percentuale di polveri sottili superi i livelli di guardia». Biglietto unico ed effetti del caro petrolio? «Per il biglietto unico noi seguiamo con molta disciplina gli indirizzi che daranno le autorità locali, perché la questione è nelle loro mani. Mentre per quel che riguarda il caro petrolio, la nostra bolletta energetica è aumentata del 30 per cento: un dato che ci preoccupa e che ci spinge a portare avanti tutte le politiche energetiche necessarie».

Commento: Caspita! Milano verrà addirittura "inondata" di mezzi poco inquinanti! Vedremo! Le promesse, come noto, le si può fare grandi a piacere. Sono i fatti che, dopo, devono seguire!

Da notare come l' acquisto di 90 radiobus ibridi corrisponda ad una spesa molto grande (quanto costano?), a fronte di un servizio che è totalmente non affidabile. Considerando che nella migliore delle ipotesi i passeggeri sono un paio per volta, tanto valeva comprare 90 utilitarie o 90 Toyota Prius, sicuramente più economiche.

Da notare anche come siano sinceramente disinteressati i consigli di Tronchetti Provera, che caldeggia l' utilizzo del gasolio "bianco", incidentamente prodotto proprio da lui. Riguardo alla validità di tale consiglio la cosa fa effettivamente venire qualche dubbio!


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!