Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Rizzo boccia Area C: "Targhe alterne o blocco"
IL NUOVO ECOPASS UN FALLIMENTO L'inquinamento resta sopra la soglia di guardia. Il presidente del consiglio comunale archivia il nuovo ticket

Articolo del: 24/02/2012


Vai all' articolo originale

A più di un mese dall’entrata in vigore di area C lo smog rimanere fisso sopra la soglia di attenzione: le centraline Arpa hanno rilevato valori pari a 89 mg/mc a Città Studi, 83 in via Senato e 80 al Verziere. Così il comitato promotore dei referendum ambientali attacca la decisione dell’amministrazione di anticipare il termine di Area C il giovedì per agevolare lo shopping come richiesto con forza dai commercianti. «L’idea di sospendere l’area C il giovedì pomeriggio dalle 17,30 per favorire lo shopping è concettualmente sbagliata oltre che ancora più inopportuna in una fase di inquinamento acuto. Mette infatti in contrapposizione pretestuosa la riduzione del traffico e dello smog con lo shopping. È vero semmai il contrario: lo shopping è favorito da condizioni di assenza di traffico. Del resto i dati su area C evidenziano che non vi è stato nessun calo nel numero di persone che raggiungono il centro storico, ma un diverso modo di spostarsi. Una politica lungimirante non può contraddirsi cercando di incrementare su certe fasce orarie le auto, ma deve creare condizioni sempre più favorevoli per la stragrande maggioranza dei milanesi che dell’auto hanno dimostrato di poter fare a meno».
«Non è drammatico» per il presidente del Consiglio comunale, Basilio Rizzo (nella foto) «ridurre di un’ora alla settimana Area C, piuttosto bisogna pensare a altri provvedimenti collaterali per incidere maggiormente sulla lotta all’inquinamento perché la salute dei cittadini non è in discussione». Per esempio? «Targhe alterne o addirittura un blocco della circolazione, se la qualità dell’aria non migliora».
L’opposizione va all’attacco: «Nonostante lo sforamento del Pm10 si verifichi ormai quotidianamente, anche di domenica e anche quando piove, è certificato che Area C sia una autentica bufala che non ha migliorato di un solo microgrammo per metro cubo l’aria di Milano. Dopo aver esaurito il bonus dell’Ue con 35 giorni consecutivi di superamento dei livelli di legge, siamo di nuovo al 17° giorno consecutivo di sforamento». «Pisapia sospenda area C e ci siederemo al tavolo per cercare soluzioni stavolta condivise a smog e traffico - rincara la dose Alessandro Morelli della Lega -. La sospensione di Area C il giovedì è sbagliata perché questa fallimentare tassa deve essere bloccata per non aggravare una situazione ambientale ed economica che sta colpendo cittadini e categorie milanesi».

Commento: Incredibile! Ma come fa Rizzo a sostenere delle scemenze simili? Non una delle cose che dice ha un minimo riscontro. E' come se, per il personaggio, il concetto di realtà fosse del tutto sconosciuto, come se bastasse dire qualcosa per renderla vera!
Scioccante!


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!