Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Via "Schumacher", a quando semaforo Mecenate-Quintiliano?
Incroci pericolosi: la "strada killer" di via Mecenate aspetta ancora il semaforo promesso nel 2010 all'angolo con via Quintiliano, di fronte al commissariato. Per ora, non si muove nulla. Tanti gli incidenti

Articolo del: 28/02/2012
Autore: Massimiliano Melley

Vai all' articolo originale

Le due corsie per senso di marcia e il fatto che si tratta di un lungo rettilineo inducono gli automobilisti che percorrono via Mecenate a pigiare sull'acceleratore ben più del dovuto. E pochi se ne accorgerebbero, se non fosse che non si tratta di un quartiere deserto.

Tutt'altro: è pieno di case, scuole, uffici (tra gli altri, gli studi della Rai), un commissariato di polizia. Questo fa della strada una specie di cimitero, visto che negli anni c'è stato ben più di un pedone morto ammazzato nonostante le strisce pedonali. Nel 2007 alcuni residenti avevano anche raccolto più di mille firme per incitare le autorità a fare qualcosa, ma senza grandi effetti.

Poi, dopo il caso dell'86enne travolto da un furgoncino, nel 2010 l'allora vicesindaco Riccardo De Corato (con delega specifica al traffico) fece installare un semaforo all'angolo con via Maderna, promettendo che di lì a poco ne sarebbe stato installato un altro, più avanti, all'incrocio con via Quintiliano: proprio di fronte al commissariato Mecenate.

Ed è qui che si è spostata la nostra attenzione, grazie anche alle segnalazioni di diverse persone. Il punto è piuttosto critico perché c'è una fermata del tram molto utilizzata, tra gli altri, dai lavoratori di alcune aziende e da chi si reca al commissariato: al mattino presto, ad esempio, molti extracomunitari. Ma del semaforo promesso da De Corato nemmeno l'ombra.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!