Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Esenzioni Autorizzati gli Euro 3 diesel di vigili, polizia e carabinieri
Area C, nuove deroghe. Dalle contravvenzioni incassi per 15 milioni
In due mesi 160 mila verbali da notificare. Domenica 25 marzo si corre la «Stramilano»: blocco totale delle auto dalle ore 10 alle 18

Articolo del: 19/03/2012
Autore: Gianni Santucci e Armando Stella

Vai all' articolo originale

I calcoli definitivi sono stati completati nella serata di domenica. Nei primi due mesi di Area C, gli «irregolari» sono stati fra i 3.850 e i 4 mila al giorno. Automobilisti che sono entrati con una macchina «vietata» o che sono passati sotto le telecamere ma non hanno poi pagato il ticket da 5 euro (nonostante i 60 giorni di tempo). Significa che, dati i 42 giorni di applicazione del provvedimento, da oggi partirà una valanga di multe (da 87 euro): tra le 160 e le 170 mila. Per il Comune significa un incasso «aggiuntivo» da sanzioni che arriverà sopra i 14 milioni di euro. E nel frattempo Palazzo Marino ha approvato nuove deroghe ed esenzioni.

L'ordinanza firmata il 13 marzoriguarda polizia, carabinieri, vigili del fuoco, vigili urbani, protezione civile, forze armate, ufficiali giudiziari. E prevede che, da oggi, tutti gli appartenenti a queste categorie potranno entrare in centro per lavoro con un'auto Euro 3 diesel (categoria per cui c'è il divieto di accesso in centro). La questione nelle scorse settimane è stata a lungo discussa in prefettura, durante riunioni a cui hanno partecipato rappresentanti del Comune, delle forze armate e delle forze di polizia. Il divieto d'accesso agli Euro 3 stava provocando infatti notevoli disagi per la questura, i commissariati, il comando e le stazioni dei carabinieri e dei vigili del fuoco. Poliziotti, militari e pompieri che arrivano ad esempio da fuori Milano e fanno turni in orari con ridotti mezzi pubblici stavano chiedendo di essere assegnati a sedi e mansioni diverse. Disagi notevoli, che sono stati riassunti nell'ultima lettera firmata dalla questura proprio il 12 marzo scorso. Palazzo Marino ha così deciso di correggere parzialmente le regole di Area C. Una situazione simile si sta riproponendo in questi giorni per medici, infermieri e personale sanitario degli ospedali del centro.

Oltre alle nuove deroghe, da questa mattina entrano a regime le regole di Area C: per evitare la multa sarà necessario pagare il ticket entro la mezzanotte del giorno successivo all'ingresso. La città si prepara intanto alla prima «giornata senz'auto» del 2012: domenica prossima, il 25 marzo della «Stramilano», divieto di circolazione in tutta la città tra le 10 e le 18.

Commento: Come al solito le istituzioni pretendono che i cittadini si adeguino a norme che poi sono le prima a non rispettare...
Solito andazzo all' italian!


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!