Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Zona 7, bagarre sulla rotonda di via Forze Armate
Il Pdl: "Traditi gli accordi, era stato promesso che di rontonda non si parlava". Ma Grioni (Pd): "Non è vero, e non avete rispettato l'istituzione". Risultato, 15 emendamenti e l'una di notte

Articolo del: 04/04/2012


Vai all' articolo originale

Il consiglio di zona 7 rischia di finire come quello di zona 3? Speriamo di no, ma lunedì sera se ne sono viste quasi di ogni colore. La seduta è andata avanti fino all'una e mezza di notte, a causa di 15 emendamenti (oltre a vari sub-emendamenti) presentati dal gruppo del Pdl a una proposta di delibera per la sistemazione dell'incrocio tra via Forze Armate e via Osteno.

Il Pdl era nettamente contrario alla realizzazione di una rotonda. Marco Bestetti spiega a MilanoToday che, a loro parere, creerebbe ulteriori problemi di code in ora di punta. La contro-proposta del Pdl prevedeva la realizzazione di marciapiedi "salva-gente" in mezzo alla carreggiata, per consentire ai pedoni di attraversare "in due tempi".

La commissione mobilità si era però orientata sulla rotonda piuttosto che su altre soluzioni, accogliendo così il suggerimento "tecnico" di un esperto esterno alla commissione stessa. Ed è "giallo" sull'ultima seduta di commissione: secondo Bestetti, infatti, sarebbe stato poi raggiunto un accordo per eliminare dal dibattito in aula la soluzione della rotonda, mentre il presidente Ivano Grioni sostiene che l'accordo riguardava solo il testo di delibera: l'idea della rotonda sarebbe stata invece inserita in un ordine del giorno presentato in aula, al momento.

Così in effetti è successo, scatenando l'ira del gruppo del Pdl che ha risposto con l'ostruzionismo, anche se Bestetti tiene a precisare che gli emendamenti solo in minima parte erano "strumentali", mentre nella maggioranza dei casi erano effettive migliorie al testo. Non è d'accordo Grioni: "A mio parere - ci dice - non c'è stato rispetto né verso l'istituzione-consiglio né verso l'istituzione-commissione, visto che in commissione la delibera era stata concordata con tutti. Aggiungo che, così facendo, i dipendenti comunali che seguono le sedute sono stati costretti agli straordinari. Questo metodo non va bene".

Alla fine la delibera è stata approvata con i voti contrari di tutto il Pdl, tranne Luigi Santonastaso che ha votato a favore. Ed è stato approvato anche l'ordine del giorno che "consiglia" la soluzione della rotonda. Ma al di là della questione di merito, l'episodio di lunedì sera ha rischiato seriamente di compromettere i rapporti tra maggioranza e Pdl in consiglio di zona. Ci sarebbe stato poi un chiarimento nella serata di martedì, a margine di un'altra commissione, ma il problema principale è che il clima così teso non aiuterà i lavori futuri, se non si risolverà - a questo punto - un problema di rapporti tra Pdl e maggioranza. "Vogliamo più collaborazione e anche più risposte sulla mobilità, perché ormai sono stati segnalati diversi problemi e bisogna iniziare a lavorarci", chiede Alessandro De Chirico (Pdl). Ma il Pd non è disposto ad accettare altri episodi ostruzionistici come quelli di lunedì sera.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!