Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Atm, raffica di multe: i visitatori
del Salone nella rete dei controlli
«Avevano il ticket valido solo per la città». Gli organizzatori: accanimento contro chi viene in Fiera

Articolo del: 18/04/2012
Autore: Armando Stella

Vai all' articolo originale

MILANO - Il flusso di studenti, designer, architetti, allestitori, espositori e compratori arrivati da mezza Europa è rimasto impigliato nella rete dei controlli appena sbucato dal tunnel pedonale della metropolitana. All'orizzonte: uno schieramento di tutor Atm. Una decina di agenti a bloccare le uscite. Plotone in divisa. Il Salone del Mobile e la mano ferma dell'azienda: 137 multe. «Verifiche e risultati di routine», dice Atm. Era il giorno a essere speciale: la Fiera internazionale del design è stata battezzata da una pioggia di contravvenzioni ai visitatori che hanno raggiunto il polo di Rho con i treni della linea 1 del metrò. Il bilancio: una stangatina mattutina (46 verbali tra le ore 10 e le 13) a cui è seguito un secondo turno di accertamenti (quattro ore di ispezioni, tra le 13 e le 17, e altre 91 sanzioni da 52,50 euro).

La legge dei trasporti non ammette ignoranza: una corsa singola dal centro di Milano al capolinea di Rho-Fiera costa 2,50 euro. Figuratevi ora la scena: molti passeggeri hanno utilizzato e timbrato il ticket urbano (irregolare) da 1,50 euro, non avevano studiato lo schema delle tariffe progressive, alcuni non conoscevano le regole, qualcun altro ha provato a fare il «furbo», ma i turisti stranieri, soprattutto, sono stati puniti in buona fede. Un giapponese, l'ultimo della fila, non aveva il biglietto e ha dato di matto. «Sono disguidi spiacevoli che, di certo, non fanno bene all'immagine della manifestazione e alla professionalità di tutti i suoi operatori», commenta Carlo Guglielmi, presidente di Cosmit, la società che organizza il Salone del Mobile: «Mi auguro che la sperimentazione sul biglietto integrato Atm-Fiera e un surplus di informazione possa risolvere, una volte per tutte, queste situazioni sgradevoli».

Sono partiti in 300. Trecento persone stanno «testando» il nuovo tagliando a doppia banda magnetica che consente l'ingresso in metrò e il passaggio ai tornelli elettronici del Salone: l'obiettivo dichiarato da Atm e Fiera «è verificare la risposta tecnologica del sistema che vede unite due infrastrutture informatiche». Così Enrico Pazzali, ad di Fiera: «Supportiamo questo progetto». I padiglioni possono essere raggiunti anche sulle linee ferroviarie di Trenord (biglietto da 2 euro alle stazioni del Passante). La società, ieri, ha accompagnato al Salone 5 mila visitatori. E dal 14 maggio attiverà i tornelli all'uscita di Cadorna: «Lotta all'evasione, perdiamo 40 milioni l'anno».

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!