Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Presentata la nuova sala operativa per monitorare i mezzi di superficie
Atm: più sicurezza. Arriva il controllore fisso
Esperimento su tre linee, dalle 21 a fine servizio. Potenziate le squadre notturne e le telecamere.
Restyling delle stazioni

Articolo del: 20/07/2008


Vai all' articolo originale

MILANO - La sicurezza prima di tutto. Elio Catania, presidente dell'Atm, mette la tranquillità dei viaggiatori in testa alle priorità dell'azienda dei trasporti milanesi. E lo fa potenziando controllori, telecamere, copertura telefonica delle stazioni; già attive le squadre notturne sulle linee più a rischio. «Abbiamo voluto mettere la sicurezza in cima ai nostri programmi - ha spiegato Catania - perché da qui partono le esigenze dei cittadini». Oggi è stata presentata alla stampa la nuova sala operativa Atm, che consente il monitoraggio dei mezzi di superficie e la distribuzione di informazioni in tempo reale ai passeggeri.

CONTROLLORE FISSO - A fine anno, ha fatto il punto Catania, i controllori passeranno dai 154 di giugno 2008 (erano 90 nel 2007) a 240. A loro già si affiancano sette squadre notturne concentrate su alcune delle linee più problematiche che, nei primi sei mesi del 2008, hanno effettuato 144 mila controlli elevando 14.500 multe. E su tre linee, dalle 21 a fine servizio, verrà introdotto da domani e in via sperimentale fino a fine ottobre il controllore fisso. A sorvegliare la situazione provvederanno a fine anno 200 telecamere alle pensiline (ora sono 150) mentre, entro fine 2009, ne saranno attive 2.500 in metropolitana.

TELEFONINI IN METRÒ - Sempre in un'ottica di sicurezza, oltre che di comfort, prosegue il lavoro di copertura delle stazioni con segnale Gsm-Umts. Attualmente sono 15 le stazioni in cui è possibile utilizzare il cellulare: diventeranno 32 a fine anno e 88 a dicembre 2010.

RESTYLING DELLE STAZIONI - Ma Atm prosegue anche nel restyling delle stazioni della metro (15 nel prossimo triennio) in vista dell'appuntamento con Expo 2015. «Un'altra chiave per la sicurezza dei milanesi - ha detto Elio Catania - è far diventare gli spazi della metropolitana punti di riferimento per migliaia di persone, a maggior ragione con l'avvento dell'Expo». È previsto infatti un progetto di restyling che prevede in tre anni il rinnovo di 15 stazioni delle linee M1 e M2, con il rifacimento totale di illuminazione, pavimentazione e segnaletica. «Non è accettabile - ha detto Catania - che una città come Milano non abbia, dal punto di vista tecnologico ed estetico, stazioni della metropolitana all'altezza delle altre città europee. L'Expo 2015 ci impone un rapido ammodernamento delle strutture e Milano a breve sarà all'avanguardia. I primi cantieri saranno aperti alle stazioni di Loreto e Garibaldi».

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!