Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Asfalto dissestato strada provinciale 32, la segnalazione di un lettore che guida ambulanze

“Le strade devono essere sicure, per chi le percorre per lavoro, per svago o per andare a salvare la vita di chi ha bisogno. La SP 32 è un gruviera e vi sono già accaduti incidenti mortali, possibile che nessuno faccia nulla?”

Articolo del: 20/07/2012


Vai all' articolo originale

L’asfalto dissestato incide quotidianamente sulla vita di cittadini che, purtroppo, si ritrovano auto e motorini danneggiati, fino ad arrivare a drammatiche cadute ed incidenti stradali. Questa volta, dopo la lettrice che puntava la luce sull’asfalto della zona corso Sempione, accusato di “farle cadere a pezzi l’auto”, una nuova segnalazione giunge da un lettore che presta la propria opera come conducente volontario di ambulanze, e pone l’attenzione sulla Strada Provinciale 32, “un gruviera da oltre 5 anni, dove hanno persona anche la vita 5 persone”. Nel dettaglio:



“HO GIA’ FATTO DIVERSE SEGNALAZIONI SULLO STATO DELL’ASFALTO” – “Amici della Redazione di CronacaMilano – scrive il nostro lettore, – è la prima volta che vi scrivo. Abito in provincia di Pavia, a Chignolo Po, dove ho già fatto diverse segnalazioni in Prefettura, rispetto un problema di massima importanza: le condizioni dell’asfalto, in particolare della SP 32”.



IL RIMPALLO DICOMPETENZE – “La Prefettura mi ha detto di aver girato la mia segnalazione alla sede della Provincia – spiega il nostro lettore, – che per ambito territoriale ricopre la competenza per prendersi carico del problema.



”INTANTO, LO STATO DELLA STRADA E’ PERICOLOSO OLTRE CHE VERGOGNOSO” – “Ritengo vergognoso lo stato di degrado del manto stradale della provinciale che collega Miradolo a Chignolo Po – prosegue il lettore. – E’ un gruviera, da oltre 5 anni è pieno di buche e, proprio per tale motivo, si sono verificati anche tragici incidenti stradali, uno in particolare dove hanno perso la vita 3 persone.



“SONO UN SOCCORRITORE DA OLTRE 35 ANNI, HO VISTO CENTINAIA DI STRADE” – “Mi domando: Ma come si fa dimenticare strade in tali, pericolosissime condizioni? – dice esasperato il nostro lettore. – Io sono un cittadino italiano e devo dire che mi vergogno vedere queste buche; sono un soccorritore da più di 35 anni e sono mortificato nel vedere come le istituzioni e lo Stato ci abbandoni.
- “In ambulanza ho percorso centinaia di strade e, nel tempo, tutte sono state asfaltate e riqualificate, come ad esempio alcune provinciali del piacentino, confinanti con la Lombardia – prosegue il lettore. – E’ possibile, mi chiedo, che non esista una soluzione per mettere in sicurezza le altre strade? Capisco i costi, ma vogliamo davvero rendere l’Italia una lunga strada ‘al gruviera’? Io non penso proprio, è una vergogna.



“UNIAMOCI TUTTI, FACCIAMO SEGNALAZIONI, DIAMO VOCE SUL PROBLEMA” – “C’è d dire, a onor del vero – precisa il nostro lettore, – che dopo anni, nella mia zona, stanno costruendo una rotonda, quindi forse qualcuno che può far procedere le cose, c’è.

- “Uniamo le nostre forze, vi prego, cerchiamo di far arrivare anche alla Regione Lombardia la segnalazione dello stato della Strada Provinciale 32 – conclude il lettore. – Le strade devono essere sicure, per chi le percorre per lavoro, per svago, o per andare a salvare la vita di chi ha bisogno.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!