Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Martedì sciopero nazionale dei mezzi pubblici
Sospeso il pagamento di Area C
Autobus e metropolitana saranno garantiti soltanto dall'inizio del servizio alle 8,45 e dalle 15 alle 18

Articolo del: 01/10/2012


Vai all' articolo originale

MILANO - Bus, tram e metrò si fermeranno martedì 2 ottobre per lo sciopero nazionale proclamato dai sindacati di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl trasporti e Faisa-Cisal per il mancato rinnovo del contratto scaduto nel 2007. Tra lunedì e martedì (a partire dalle 21 e per 24 ore) si fermeranno anche gli addetti ai servizi ferroviari di pulizie, accompagnamento notturno e di ristorazione a bordo dei treni. Autobus e metropolitana saranno garantiti soltanto dall'inizio del servizio alle 8,45 e dalle 15 alle 18.

I SINDACATI - Filt, Fit, Uilt, Uglt e Faisa, tornano a chiedere la chiusura del contratto: «Chiuderlo in tempo comporterebbe il consolidamento del processo verso il nuovo contratto collettivo della mobilità, elemento fondamentale di stabilità per il risanamento ed il rilancio del settore. Inoltre - per i sindacati - la sottoscrizione del contratto rappresenterebbe il riconoscimento del diritto degli autoferrotranvieri alla difesa dell'occupazione, del reddito, della quantità e della qualità del servizio offerto». Senza il trasporto locale, avvertono inoltre le sigle sindacali, «non vi può essere inoltre la ripresa delle attività economiche per uscire dalla crisi».

TICKET SOSPESO - Il Comune ha deciso di sospendere Area C, cioè il ticket di ingresso per le auto nel centro della città. Resta invece attivo il divieto di accesso e circolazione all'interno della Cerchia dei Bastioni per i veicoli di lunghezza superiore a 7,5 metri, dalle 7.30 alle 19.30, con la sola esclusione di quelli che hanno diritto alla deroga.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!