Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Area C, martedì il Consiglio di Stato decide sul futuro del ticket
Alla vigilia della nuova decisione, il sindaco del capoluogo lombardo, Giuliano Pisapia, si augura che "l'interesse di tanti" prevalga su quello "di uno". Codacons: "Estenderlo a tutta la città"

Articolo del: 06/11/2012


Vai all' articolo originale

Milano, 5 novembre 2012 - Alla vigilia della nuova decisione del Consiglio di Stato sul futuro dell''Area C' di Milano il sindaco del capoluogo lombardo, Giuliano Pisapia, si augura che "l'interesse di tanti" prevalga su quello "di uno". "Ho fiducia nella magistratura e in una sentenza che sara' giusta", ha detto il primo cittadino a margine di un evento della Filarmonica della Scala. "Sono convinto - ha spiegato - che l'interesse pubblico debba prevalere sul privato, quello di tanti su quello di uno, anche perche' abbiamo tenuto conto dei rilievi che erano stati fatti".
A luglio il Consiglio di Stato aveva sospeso il ticket dopo il ricorso di un'autorimessa del centro di Milano; martedì sara' esaminato il nuovo ricorso, presentato contro la nuova versione del pedaggio introdotta a settembre.
CODACONS - Estendere Area C, il ticket antinquinamento per il centro di Milano, a tutta la citta'. E' la proposta di Marco Donzelli, presidente del Codacons. "Gli ottimi dati resi noti oggi - ha spiegato - dimostrano
non solo che l'esperimento di Area C deve proseguire ma che va al piu' presto esteso a tutta Milano.
Fino a che ogni giorno entrano in citta' centinaia di migliaia di veicoli la lotta contro l'inquinamento sara' impari. Occorre bloccarli all'ingresso, inducendo gli automobilisti a prendere i mezzi pubblici". L'associazione dei
consumatori chiede il raddoppio dell'Ecopass, con un nuovo sbarramento all'ingresso di Milano, in modo da fermare le auto anche all'altezza dei parcheggi di corrispondenza.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!