Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Sicurezza. I sindacati: poche auto per i servizi e negli uffici protezioni insufficienti
Mezzi inadeguati, ghisa in rivolta

Articolo del: 05/09/2008
Autore: Rosa Lussu

Vai all' articolo originale

Vigili senza auto. E senza cinture di sicurezza. E’ quanto denunciano gli agenti della polizia locale: pochi mezzi e insufficienti per tutti, “bolidi” come le Alfa 159 in dotazione che «fanno un gran figurone ma sono poco pratici», agenti che non possono allacciare le cinture di sicurezza a causa dell’ingobro della «buffetteria», ovvero il cinturone e la pistola d’ordinanza.

«I nostri nove comandi di zona - spiega Roberto Miglio, delegato Rsu della polizia locale - hanno ciascuno una sola auto in dotazione, e così al cambio di turno gli agenti che cominciano il servizio alle 13.15 devono aspettare che rientrino i colleghi del primo turno, che terminano alle 13.45. Chiediamo più auto».

E più comode. Le vetture, infatti, acquistate in convenzione dal Comune due anni fa, «sono basse e strette», ha denunciato ieri ai consiglieri comunali il delegato per la sicurezza sul lavoro, Giovanni Napolitano. «Fanno bella figura, ma se dobbiamo trasportare una persona, per un arresto o un incidente, non ci sta». Infine, anche problemi di sicurezza: per l’impossibilità di usare le cinture «anche quando andiamo a forte velocità» e perchè nei 9 comandi di zona non ci sono filtri e sistemi di controllo: «Siamo in balia di qualsiasi malintenzionato, che potrebbe entrare senza impedimenti».

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!