Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Basta auto sui marciapiedi "perchè "coprono" le prostitute"

Articolo del: 14/12/2012


Vai all' articolo originale

La decisione del consiglio di zona 3 per le vie Piccinni e Monteverdi. Tra le ragioni della scelta anche la pericolosità delle auto per chi frequenta le scuole e la piscina Bacone

Presto sui marciapiedi di via Monteverdi e via Piccinni non si potrà più parcheggiare. Lo ha deciso giovedì sera il consiglio di zona 3. Si tratta di due strade tra viale Abruzzi e corso Buenos Aires.

Secondo gli stesori della delibera, l'andirivieni di automobili sui marciapiedi "a ogni ora del giorno e della notte" rappresentano un pericolo per i pedoni, soprattutto in considerazione della vicinanza di una scuola e della piscina Bacone. Inoltre su via Piccinni - lo si legge sempre in delibera - "le auto in sosta sui marciapiedi costituiscono anche uno schermo ideale per chi esercita la prostituzione".

Due ragioni, quindi, dietro alla decisione della zona 3: la sicurezza dei pedoni, da una parte, e dall'altra il tentativo di limitare il fenomeno della prostituzione. Non ci sta il Pdl: "In questo modo tolgono decine di posti auto - commenta Vincenzo Viola - e ovviamente chi abita nelle vicinanze non è d'accordo". Resta da vedere se l'obiettivo della limitazione della prostituzione potrà essere raggiunto in questo modo oppure no. La delibera è stata votata dalla maggioranza di centrosinistra anche se non tutti i consiglieri si sono trovati d'accordo.

Commento: Per gli pseudoecologisti ideologici milanesi, affetti da odio patologico per il mezzo privato a quattro ruote, ogni scusa è buona per ostacolarne non solo l'uso, ma anche il possesso.
Siccome è gente coraggiosa, non ha paura di scadere nel ridicolo e di fare la figura degli sciocchi, adducendo motivi totalmente insensati e priva di senso per creare nuovi intralici e divieti.
D'altra parte, se la maggioranza silenziosa rimane tale, ovvero silenziosa, è giusto dal loro punto di vista osare di pretendere sempre di più.
Da notare che per realizzare le misure descritte, il Comune userà soldi pubblici, soldi che avrebbero potuto venire utilizzati in qualcosa realmente utile, come manutenzione stradale, assistenza anziani e indigenti, corsi di formazione per persone senza lavoro.
Ma evidentemente per certuni la priorità è eliminare parcheggi in tutti i modi.


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!