Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

area c: i dati a un anno dall'entrata in vigore del provvedimento
Area C, bilancio di un anno: in media 40mila veicoli in meno ogni giorno
Oltre 20 milioni di euro l'introito di un anno di ticket

Articolo del: 15/01/2013


Vai all' articolo originale

MILANO - Area C compie un anno. Secondo i dati forniti dal Comune si è verificato un calo medio di circa 41.000 ingressi al giorno nella Cerchia dei Bastioni. Secondo Palazzo Marino gli introiti del ticket, oltre 13 milioni di euro, al netto dei costi di gestione del servizio (7 milioni 100mila euro), sono stati destinati al potenziamento di metropolitane, tram e autobus e all’attuazione della seconda fase del bike sharing: i 10 milioni destinati ai mezzi pubblici, nel bilancio di Palazzo Marino, sono stati utilizzati per potenziare 14 linee di superficie, tra tram e autobus, con quasi 300 corse in più al giorno, e aumentare il numero di corse delle metropolitane (36 in più al giorno), sulle quali è stato anche esteso l’orario di punta (fino alle 10 del mattino, anziché fino alle 9). Tre milioni di euro sono stati destinati alle stazioni del BikeMi: da marzo 2012 a oggi sono passate da 120 a 166 per oltre 2.800 bici in circolazione.

OBIETTIVI - «In questo primo anno Area C ha raggiunto gli obiettivi che si era prefissata in termini di riduzione del traffico e di miglioramento della qualità della vita. Come era stato promesso un anno fa, inoltre, tutte le risorse che nel 2012 sono arrivate dalla congestion charge sono state subito investite nella mobilità sostenibile», ha commentato l’assessore alla Mobilità, Pierfrancesco Maran. «Allo stesso tempo, abbiamo voluto finanziare anche altre opere che vanno nella stessa direzione e che cominceranno concretamente a essere realizzate da quest’anno e fino al 2015: dal parcheggio di interscambio alla Comasina alle Zone a velocità limitata, fino ai 20 milioni per corsie e piste ciclabili».

IL TICKET - Le risorse del 2012 di Area C (in totale, oltre 20 milioni 300mila euro) sono arrivate per il 48% da titoli cartacei e parcometri (9 milioni 747mila euro), per il 30,4% da Telepass (6 milioni 183mila euro), per il 12,5% da Pin attivati su www.areac.it (2 milioni 537mila euro), per l’8,5% dalle attivazioni di Rid (possibili fino a settembre 2012; 1 milione 719mila euro) e per lo 0,6% da attivazioni effettuate agli sportelli bancomat di Intesa Sanpaolo (130mila euro). Due i mesi in cui le entrate per Area C sono state più alte: aprile (2 milioni e 200mila euro) e ottobre (2 milioni e 700mila euro).

IL TRAFFICO - I dati analizzati da Amat evidenziano che in un anno il calo medio del traffico rispetto al 2011 è stato di oltre il 31%, con circa 41.000 ingressi in meno ogni giorno. Confermata anche l’assoluta prevalenza di ingressi occasionali, con oltre l’81% dei veicoli entrati per meno di dieci volte in un anno. Infine, oltre il 70% dei veicoli intestati ai residenti non ha superato i 40 ingressi gratuiti annuali.

L'INQUINAMENTO - Il Comune sostiene che il ticket anti-traffico ha avuto anche un effetto positivo sull'inquinamento: dall’ultima campagna di monitoraggio del Black Carbon, effettuata dall’1 al 28 ottobre 2012 in due siti, uno interno e uno esterno alla Ztl Cerchia dei Bastioni, emerge che le concentrazioni di Black Carbon sono più basse in Area C in media del 33% nella prima settimana (con riscaldamenti spenti) e del 12% nell’ultima settimana (con riscaldamenti accesi).

Commento: Veramente curioso che i mirabolanti dati tanto sbandierati dal Comune non siano mai stati resi pubblici in maniera ufficiale e dettagliata!
Fino a prova contraria, quelli che valgono sono quelli delle polveri fini forniti dall'ARPA, e quelli dicono in maniera inequivocabile che l'Area C non ha avuto alcun effetto sulla qualità dell'aria (Area C e inquinamento: analisi di medio periodo).
Si ha proprio la sensazione che la giunta, con la compiacente collaborazioni dei mass media, che gli fanno da gran cassa senza alcun senso critico, ci stia prendendo per il lato b.
In realtà ciò che conta sono solo le entrate aggiuntive che l'Area C ha garantito al Comune. L'articolo omette peraltro di citare le multe, che rappresentano un ulteriore notevole extra.


Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!