Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

La stazione Rho-Fiera: parcheggio impossibile e biglietto introvabile
Si moltiplicano i problemi per chi viaggia. Qualche disagio anche per chi arriva da altri Comuni con il pullman

Articolo del: 29/03/2013
Autore: Roberta Rampini

Vai all' articolo originale

Rho, 28 marzo 2013 - Dalle banchine della stazione ferroviaria si vedono la vela di Fuksas da una parte e i cantieri Expo dall’altra. Realizzati nel 2005 in concomitanza dell’apertura della nuova Fiera Milano, il capolinea della Linea 1 della metropolitana e la stazione ferroviaria di Rho-Fiera saranno in futuro un punto strategico per milioni di visitatori che si recheranno nei padiglioni dell’Esposizione universale. Ma oggi, i pendolari che quotidianamente si recano a Rho-Fiera per prendere treni del passante o la linea rossa della metropolitana devono fare i conti con alcuni disagi. I lettori ce ne hanno segnalati due, la «sparizione» delle macchinette automatiche per l’emissione dei biglietti delle linea ferroriavia LeNord e le difficoltà di parcheggio.
Siamo andati a vedere: è vero, alle 8.30 del mattino il parcheggio di via Risorgimento è tutto esaurito, anche in divieto di sosta. Qui non si paga nulla. Si può lasciare la macchina tutto il giorno. Da quando è stata transennata l’area davanti all’ingresso della stazione per i lavori Expo è anche l’unica area di parcheggio rimasta.
Io lascio sempre lì la macchina, anche se la scorsa settimana mi hanno rubato le gomme, ma considerato che non si paga nulla è comodo - racconta Antonio Nero -. Ultimamente è più difficile dopo una certa ora trovare posto, ma sembra che non vengano più a dare le multe». Altri raggiungono la stazione a piedi: «Io arrivo da Villapizzone Milano, da quando hanno aperto questa stazione vengo a Rho perchè sono comodo, l’unico problema è quello di dover pagare le tariffe extraurbane che rispetto a quelle urbane sono molto più care», spiega Davide Biletta. Quello delle tariffe è un problema che accomuna i pendolari che scelgono il treno con quelli che viaggiano in metropolitana: «La metropolitana è comodissima se non fosse per il prezzo del biglietto - lamenta Pinuccia Morelli - : più di 5 euro andata e ritorno. Quando non c’è traffico come stamattina per risparmiare vado a Molino Dorino». Qui infatti il biglietto costa 2,55 euro, rispetto alla tariffa urbana di 1.50 euro.
Qualche disagio anche per chi arriva da altri Comuni con il pullman. «Al mattino è comodo, in dieci minuti arrivo in stazione e non ci sono problemi di coincidenza - racconta Mariana Partac di Arese - . Nel pomeriggio quando torno devo scendere a QT8 dove c’è un pullman ogni venti minuti, perchè qui a Rho-Fiera la frequenza dei pullman è ridotta e dovrei aspettare anche un’ora». Puntualità dei treni a parte, Federico Del Bono rhodense che prima saliva sui treni del Passante alla stazione di Bollate, ora si ferma a Rho-Fiera: «Accorcio la strada, il parcheggio è gratuito, arrivando presto trovo posto e per fortuna non ho mai subito danni alla macchina».
E le macchinette? È vero, non ci sono più. «Le hanno tolte da qualche settimana - ci spiega un addetto alla manutenzione - potete salire sul treno e fare il biglietto senza prendere la multa».

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!