Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

In viaggio con l'auto elettrica: La ricarica è a rimorchio

Articolo del: 28/08/2013
Autore: SARA FICOCELLI

Vai all' articolo originale

L'idea è di un francese e, stando alle prime prove su strada, è in grado di aumentare l'autonomia della batteria di 800 km. Il carrello è fornito di motore endotermico con una potenza di 22 Kw ed entra in funzione solo quando il livello di energia residua è al di sotto dei livelli di guardia. EP Tender sarà in vendita a partire dal 2015. di SARA FICOCELLI





L'idea dell'auto elettrica, si sa, piace a molti, ma a molti spaventa la consapevolezza dell'autonomia limitata. L'ideale sarebbe avere un rimorchio con generatore elettrico a benzina che ricarica le batterie durante la marcia, giusto? Niente paura, l'azienda francese Tender EP ha appena approntato per noi questa soluzione, preparandosi, questa semplice ma geniale idea, a sbancare il mercato.

Stando a quanto riferisce Autobloggreen, il tutto consiste in un carrellino range-extender, ovvero un sistema di ricarica autonomo per le batterie che si aggancia all'auto elettrica e la ricarica mentre è in marcia, e l'intuizione, elementare eppure magica, è del tecnico francese Jean-Baptiste Segard, laureato presso l'Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne e fondatore dell'azienda che produce il carrello, che ha ''reinventato'' l'idea di un generatore montato su rimorchio, per estendere l'autonomia dei veicoli elettrici. La soluzione era già stata presa in considerazione, in passato, da alcune case automobilistiche, ma senza successo. Il sistema Tender EP consiste, in pratica, in un generatore di energia portatile, derivato da un gruppo elettrogeno commerciale, installato su un carrello e adattato all'uso di chi deve ricaricare le batterie di un'auto elettrica in movimento, moltiplicandone così l'autonomia. Sarà in vendita a partire dal 2015, ma l'azienda lo offre anche a noleggio.

Il peso è di circa 200 kg ed è equipaggiato con un motore da 600 cc derivato da quello della Tata Nano. Durante la marcia

dell'auto elettrica il motore del generatore resta spento. Quando le batterie dell'auto iniziano a scaricarsi oltre il livello di guardia, inviano un segnale di "bassa carica" che avvia, in automatico e senza fermarsi, il gruppo elettrogeno del Tender EP attivando l'erogazione dell'energia per la ricarica. L'obiettivo del Tender EP è andare incontro alle necessità di chi deve effettuare lunghe percorrenze, senza lunghe soste forzate per la ricarica delle batterie.

Il sistema, ormai nell'ultima fase di sviluppo, è in grado di generare fino a 22 kW di potenza durante il ciclo di ricarica, camminando a velocità fino a 130 km/h. L'azienda francese sta anche sviluppando un altro sistema più potente, azionato da un motore di 900 cc, in grado di erogare fino a 35 kW. A seconda del veicolo trainante e delle prestazioni richieste, il Tender EP può raggiungere, utilizzando il sistema di ricarica in movimento, l'autonomia totale di circa 600-800 Km. Dopo una breve sosta di rifornimento si potrà ripartire e utilizzare ancora una volta l'intera autonomia disponibile. Resta però da risolvere un problema, in quanto non tutti i veicoli elettrici sono alimentati da batterie che possono essere ricaricate in movimento. L'azienda sta lavorando per trovare la soluzione.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!