Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

MILANO, I DISAGI DELLA PERIFERIA NORD. Bicocca, i “frontalieri” che pagano 160€ in più all’anno per pochi metri

Articolo del: 17/12/2013
Autore: Gabriele Legramandi

Vai all' articolo originale

In periodo di crisi economica e di reale difficoltà delle famiglie, l’aumento delle tariffe di servizi indispensabili spesso incide pesantemente sul bilancio familiare. Oggi presentiamo il caso del quartiere Bicocca, periferia nord di Milano, al confine coi comuni di Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo. Appena oltre il confine ci sono almeno due servizi di cui anche i cittadini milanesi usufruiscono giornalmente: l’ospedale Bassini e l’Istituto Scolastico Omnicomprensivo del Parco Nord, e per raggiungerli la linea ATM del tram 31 è la via più breve.

Uscendo però dal territorio urbano milanese, per sole due fermate i cittadini devono pagare la tariffa extra-urbana, e nel caso si volessero ammortizzare i costi l’abbonamento mensile per studenti costa 38,50 euro, contro i 22 del mensile studenti urbano. Da questa considerazione il consigliere di Zona 9 della Lega Nord Andrea Pellegrini chiede con una mozione che venga garantita agli studenti delle scuole e agli anziani usufruitori delle strutture dell’ospedale Bassini di Cinisello sia garantita una tariffa agevolata. Chiede il consigliere che quelle fermate vengano equiparate alla tariffe urbana, come già avviene per la fermata M1 Sesto Marelli, che si trova proprio nel territorio del Comune di Sesto San Giovanni.

Nello specifico è richiesto all’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran e ai settori Comunali competenti “di dare avvio in tempi brevi ad un ‘tavolo’ di confronto con l’Azienda ATM. il Consiglio di Zona 9 ed eventualmente agli attori istituzionali interessati, affinchè venga approfondita la questione segnalata e conseguentemente individuata la soluzione più idonea”. In tempi di crisi e di gravi difficoltà il consigliere leghista chiede quindi che vengano aiutati quei cittadini del nord Milano ad ora pesantemente penalizzati da questa situazione anomala. Attendiamo la risposta delle istituzioni.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!