Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Sotto sequestro fino alla fine dell’inchiesta
Semafori truffa, il giudice “spegne” i T-red milanesi

Articolo del: 07/10/2008
Autore: A.Ber.

Vai all' articolo originale

Restano sotto sequestro i T-red, i semafori elettronici che l’anno scorso facevano fioccare le multe sulle strade di Segrate, Paullo e Spino d’Adda inchiodando gli automobilisti che passavano con il giallo. Il gip Andrea Ghinetti, dopo aver disposto nei giorni scorsi l’arresto di quattro persone nell’ambito dell’inchiesta sui presunti appalti truccati per la loro fornitura ai Comuni, ha ora emesso un provvedimento di sequestro preventivo delle macchinette. Il giudice per le indagini preliminari motiva il sequestro, affermando che «il funzionamento degli apparecchi alimenta il profitto in ipotesi ingiusto per l’impresa aggiudicataria, la Scae, e per l’impresa fornitrice, la Citiesse, scaturito dal guadagno in percentuale» sulle multe erogate. Infatti le imprese continuerebbero a guadagnarci sopra se queste apparecchiature fossero di nuovo installate prima che il Tribunale decida se hanno vinto in modo irregolare o meno la gara d’appalto bandita dai tre Comuni.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!