Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

MILANO, UN MILIONE DI EURO PER UNA CICLABILE INUTILE. Gallera (FI) attacca l’ennesimo spreco di Pisapia

Articolo del: 13/03/2014
Autore: Otello Ruggeri

Vai all' articolo originale

Anche ieri un provvedimento della giunta Pisapia è riuscito suscitare l’ira del coordinatore cittadino di Forza Italia, Giulio Gallera: “Non bastava la crisi a mettere in ginocchio i nostri commercianti,- spiega Gallera – ora ci pensa pure Pisapia che, con l’ennesimo spreco di denaro pubblico, tra pochi giorni aprirà un altro cantiere inutile in viale Tunisia per la realizzazione di una pista ciclabile.”

“Milano è già un cantiere a cielo aperto, mi chiedo quale sia l’utilità di una nuova pista ciclabile che costerà ai milanesi un milione di euro e che bloccherà viale Tunisia per un anno intero. Un’ opera che nasce, tra l’altro, da una scelta del tutto arbitraria del sindaco e dell’assessore Maran, che si sono mostrati sordi alle pressanti richieste di confronto da parte dei diretti interessati: commercianti e cittadini. Questi ultimi stanno dicendo a chiare lettere che le loro priorità sono altre e non una pista ciclabile che costerà 500 euro a metro. È evidente che Pisapia e suoi pensano solo ad attaccarsi al petto più spille possibili e a tagliare più nastri possibili, piuttosto che compiere azioni di buon senso che producano un miglioramento della qualità della vita dei milanesi.”

Difficile dare torto al Forzista che poi conclude: “I soldi a disposizione sono sempre meno, è dunque inaccettabile lo sperpero di quei pochi denari pubblici a disposizione del Comune. Questa maggioranza ha già sperperato 16 milioni di euro per il restauro del Lirico interamente a spese proprie, 3 milioni di euro per il rifacimento della scuola di viale Puglie per una presunta presenza di amianto alla fine non riscontrata, 70 milioni per ristrutturare gli uffici comunali di Palazzo Pirelli. Ora una nuova e inutile pista ciclabile. I milanesi hanno altre priorità”.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!