Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

De Corato: «Inutile dire che ci saranno grossi problemi» Paolo Sarpi, traffico limitato da lunedì Potranno transitare soltanto le auto dei residenti, i taxi e, in una piccola fascia oraria, i mezzi per il carico-scarico delle merci

Articolo del: 14/11/2008


Vai all' articolo originale

MILANO - Il primo passo per la trasformazione della Chinatown milanese in un'area pedonale si compie lunedì, quando in via Paolo Sarpi e nelle strade contigue potranno transitare soltanto le auto dei residenti, i taxi e, in una piccola fascia oraria, i mezzi per il carico-scarico delle merci. L'amministrazione comunale ha infatti deciso di istituire dal 17 novembre la Ztl. «Inutile dire che ci saranno grossi problemi - ha ammesso il vicesindaco Riccardo De Corato - sotto molti punti di vista. Siamo davanti all'unico caso in Europa di una zona a traffico limitato in un'area dove vivono 1.200 persone».

La decisione fa seguito a quanto scritto nel programma elettorale del sindaco Letizia Moratti e a due documenti di indirizzo, votati a larghissima maggioranza, dal consiglio comunale. «Nessuno di noi ha mai pensato - ha aggiunto De Corato - che la zona avesse una vocazione di isola pedonale. L'operazione ha un solo obiettivo: spostare i 350 grossisti cinesi». Da lunedì cinque telecamere sorveglieranno gli accessi della nuova area a traffico limitato. I mezzi commerciali e le auto adibite al trasporto di merci potranno transitare dalle 10 alle 12.30 ma bar, edicole, ristoranti e generi alimentari potranno usufruire dell'opportunità del carico e scarico anche dalle 6 alle 7.30.

Alle multe per gli automobilisti trasgressori si aggiungeranno quelle per chi trasporta merci, al di fuori della fascia per il carico-scarico, con i famigerati carrellini, che potranno anche essere sequestrati. La linea 43 dell'autobus non passerà più da via Paolo Sarpi e il prospettato servizio di navetta all'interno del quartiere sarà assicurato solo se i commercianti decideranno di finanziarlo. Per i residenti saranno comunque garantiti i 200 posti auto preesistenti, mentre nei dintorni sono stati tracciati circa 500 stalli a rotazione. A partire dalla prossima estate partiranno i lavori per la pedonalizzazione definitiva del quartiere, che potrebbe essere pronta per il 2011.

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!