Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

La proroga in extremis del provvedimento ha mandato in tilt il sistema informatico Inquinamento, smog batte Ecopass Fuorilegge 8 giorni su 10. Velocità dei mezzi Atm e incidenti ai livelli pre-ticket. 3mila ricorsi contro le multe

Articolo del: 12/01/2009
Autore: Armando Stella

Vai all' articolo originale

MILANO - Otto giorni fuorilegge su 10. Nonostante la neve, il vento. Nonostante l'Ecopass. La centralina Arpa in Città Studi registra valori di Pm10 doppi rispetto al limite: 98 microgrammi per metro cubo. Quest'inizio di 2009 è nero-fumo, lo smog non molla e traballa il sistema informatico del ticket: il sito si pianta, i cittadini protestano («Disservizi inaccettabili») e minacciano azioni legali («Troppi disagi»). In Comune si lavora al nuovo report e alla consultazione che deciderà il destino della pollution charge. I dati dicono meno code e veleni; i superamenti della soglia al Verziere, area ticket, si sono ridotti dai 125 del 2007 a una settantina nel 2008. Ma il trend è in calo. A dicembre, secondo le primi analisi dell'Ama, la velocità dei mezzi Atm e gli incidenti sono tornati ai livelli pre-Ecopass. Non solo. «I ricorsi contro le multe sono già oltre 3 mila», dice Vito Dattolico, coordinatore dei giudici di pace. A marzo partono le udienze. Palazzo Marino ha già annullato decine di verbali ingiusti. La proroga in extremis di Ecopass, il 30 dicembre, ha inizialmente sballato i parametri del portale Web. Così il Comune: «Ora funziona». E chi lo dice all'avvocato Maura Carta? «Ho cercato di conoscere il mio credito residuo...». Impossibile. La transazione di Vittorio Madini si è invece bloccata dopo il codice della carta di credito. Niente ticket? «No. E intanto il Comune s'è intascato i soldi».



Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!