Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

giovedi' il consiglio comunale straordinario sul traffico

Ecopass per tutto il 2010

Lupi: nessun ticket d’ingresso

Il Comune prepara la delibera da discutere in giunta. Riconfermate modalità e confini del pedaggio

Articolo del: 30/11/2009
Autore: Elisabetta Soglio Rossella Verga

Vai all' articolo originale

MILANO - Ecopass non si tocca e non si cambia. Almeno fino al 31 dicembre 2010. Negli uffici del settore Mobilità si sta li­mando la delibera che dovreb­be arrivare in giunta entro il 18 dicembre prossimo: il do­cumento che, in sintesi, ricon­ferma modalità e confini del­l’ecopass oggi in vigore. Sen­za neppure prevedere, ed era l’unica nota in discussione, l’estensione del provvedimen­to alle auto diesel euro 4 anco­ra sprovviste del filtro anti­particolato. Come noto, a fine anno sca­de la delibera di attuazione di ecopass che ha sempre validi­tà annuale per quanto riguar­da i contratti con Atm che ge­stisce l’intera operazione di pagamento e controllo a di­stanza delle targhe che passa­no i varchi della zona eco­pass.


A un mese dalla scaden­za, dunque, non ci sono nep­pure i tempi tecnici per modi­ficare il provvedimento in modo radicale: del resto, an­che durante l’ultimo incontro rispetto a casa Moratti duran­te il quale i vertici del Pdl han­no discusso di traffico, si è da­to il via libera alla conferma di ecopass senza variazioni di sorta. «Stiamo lavorando in stretto contatto con De Cora­to, che ha avuto le deleghe su questo tema, e con il sindaco — spiega l’onorevole Mauri­zio Lupi — e nessuno ha mai espresso l’intenzione di far pagare a tutti un ticket d’in­gresso ». La Moratti si limita a spiegare che «siamo in una fa­se di ascolto delle proposte dei cittadini. Ma in questa fa­se non è stato deciso nulla e tutte le ipotesi sono sul tavo­lo». Durante il consiglio comu­nale straordinario sul traffi­co, che si è svolto giusto ieri sera, è stato il presidente del­la commissione Trasporti, Marco Osnato, ad ammettere il concetto che a mezze paro­le tutti fanno rimbalzare: «Al­meno fino alle prossime ele­zioni regionali, non si tocche­rà nulla». E, come si diceva, dal momento che la delibera per l’ecopass ha validità an­nuale, si arriva alla fine del 2010.


Nel frattempo l’ammini­strazione si concentrerà su una serie di interventi per fluidificare il traffico: control­lo della doppia fila, via i «Si­rio» dal centro, accesso vieta­to ai bus turistici nei Bastio­ni, riduzione di alcuni marcia­piedi precedentemente allar­gati. Entro Natale almeno 4 corsie preferenziali saranno aperte alla circolazione dei motorini: corso Magenta, via Carducci, Mazzini e Oliveta­ni. «Lavoreremo — ha spiega­to il vicesindaco Riccardo De Corato, con delega al Traffico — per favorire la circolazione sulle due ruote perché più motocicli sulle strade voglio­no dire meno auto e quindi meno problemi di traffico». Per ridurre il caos tra San­t’Ambrogio e Natale, De Cora­to ha proposto ai sindacati dei tassisti di potenziare il ser­vizio dei taxi attraverso una li­beralizzazione temporanea dei turni. In generale, sottoli­nea il vicesindaco, «il modus operandi del mio mandato sa­rà il contatto con i cittadini»: «Le decisioni che riguardano il traffico non possono essere prese nel chiuso degli uffici». «Ma non sono il mago Merli­no del traffico — ricorda — Gli obiettivi non si possono raggiungere dall’oggi al do­mani ». Critiche le opposizioni. «Mi sembra che tutti gli inter­venti della giunta vadano nel­la direzione di portare più au­to in città — attacca Milly Mo­ratti — Non ho sentito parla­re di ambiente, di bambini e di qualità della vita».



Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!