Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Filtri antiparticolato
I RETROFIT A BREVE IN COMMERCIO

Articolo del: 27/03/2008


Vai all' articolo originale

Conto alla rovescia per l'arrivo dei filtri antiparticolato retrofit. Il 17 marzo scorso, infatti, è stato pubblicato sulla "Gazzetta Ufficiale" il decreto del ministero dei Trasporti che disciplina "l'omologazione e l'installazione di sistemi idonei alla riduzione della massa di particolato emesso da autoveicoli dotati di motore ad accensione spontanea appartenenti alle categorie M1 e N1", ossia per autovetture e autocarri diesel fino a 3,5 tonnellate.

L'ultimo ostacolo normativo per i cosiddetti filtri retrofit (quelli montati successivamente all'acquisto dell'auto), dunque, è stato superato. La parola passa adesso ai produttori, anche se i tempi per la messa in commercio di questi dispositivi non dovrebbero essere molto lunghi. La legge, infatti, prevede che i sistemi già omologati in altri Paesi dell'Unione Europea siano soggetti soltanto a una verifica delle "certificazioni rilasciate nei Paesi di provenienza".

Nel caso in cui da tale controllo risulti che si tratta di prodotti equivalenti o superiori (in termini di sicurezza e di protezione degli utenti) rispetto a quanto previsto dalla normativa italiana i filtri potranno essere messi in commercio anche in Italia. L'installazione di Dpf retrofit "promuoverà" automaticamente i veicoli alla classe Euro superiore (una vettura Euro 3 diventerà quindi automaticamente Euro 4), ma solo dal punto di vista delle polveri sottili.

La trasformazione, però, dovrà essere "certificata" dalla motorizzazione, alla quale sarà necessario sottoporre la modifica, mediante annotazione sulla carta di circolazione della seguente dicitura: "Autoveicolo dotato di sistema per la riduzione della massa di particolato, con marchio di omologazione... Ai soli fini dell'inquinamento da massa di particolato è inquadrabile quale Euro…". Nel caso in cui, invece, il filtro venga installato su macchine già Euro 4, la dicitura sarà: "Autoveicolo dotato di sistema per la riduzione della massa di particolato, con marchio di omologazione…".

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!