Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Ecopass, da inizio maggio
pagheranno anche gli Euro 4

Articolo del: 19/12/2009
Autore: Teresa Monestiroli

Vai all' articolo originale

La metà degli intervistati nel sondaggio promosso dal Comune è contraria a un inasprimento di Ecopass. Il 50 per cento non è favorevole alla congestion charge (il ticket per tutti), il 48 ha espresso parere negativo sul centro chiuso, il 47 non vuole le targhe alterne. Solo il 30 per cento appoggia una di queste tre proposte.


La proroga del provvedimento Ecopass è alle porte. Il 23 dicembre la giunta rinnoverà la "sperimentazione" del ticket di ingresso per altri dodici mesi senza nessuna variazione. Ma dal primo di maggio il pagamento verrà esteso anche ai diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato, categoria in deroga da due anni. La decisione è stata presa durante l´ennesimo vertice di maggioranza, questa volta però fatto nell´ufficio del sindaco e non a casa Moratti.


Presenti il ministro Ignazio la Russa, il parlamentare Maurizio Lupi, il coordinatore regionale Guido Podestà, quello cittadino Luigi Casero oltre all´europarlamentare e capogruppo della Lega in Comune Matteo Salvini, l´assessore al Traffico, De Corato, e quello all´Ambiente, Massari. Al centro della discussione i risultati del sondaggio Ecopass svolto da Eurisko su un campione di un migliaio di cittadini e il futuro del provvedimento antismog che, da mesi ormai, sta dando segnali di cedimento. Tema delicato, che da sempre divide la maggioranza.


A dettare la linea è stato il sindaco. L´Ecopass verrà rinnovato così com´è per tutto il 2010, ma ai diesel Euro 4 senza "fap" la proroga sarà concessa solo per quattro mesi, in modo da dare il tempo agli automobilisti di mettersi in regola. Ma anche di votare alle regionali, perché si sa che qualsiasi provvedimento restrittivo non porta voti. Intanto si studierà la strategia per il futuro. Le indicazioni dei milanesi infatti non aiutano. La metà degli intervistati è contraria a un inasprimento di Ecopass. Il 50 per cento non è favorevole alla congestion charge (il ticket per tutti), il 48 ha espresso parere negativo sul centro chiuso, il 47 non vuole le targhe alterne. Solo il 30 per cento appoggia una di queste tre proposte, mentre il 20 è incerto.


Una Milano spaccata in due, che però ritiene vantaggiosi l´aumento delle corsie preferenziali (il 75 per cento), il trasporto pubblico flessibile (74), le piste ciclabili (69, il bike sharing. La riunione, che di fatto ha rinviato la decisione a dopo le elezioni, ha creato tensioni all´interno del Pdl sottolineate dal consigliere Marco Osnato, escluso dal vertice: «Prendo atto che il mio lavoro di presidente della commissione Trasporti e di vice coordinatore cittadino del Pdl non è indispensabile. Per questo mi dimetterò da entrambi gli incarichi visto che la dignità personale e politica hanno ancora un ruolo nella mia vita».

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!