Scopri i tesori di Milano su
www.milanofotografo.it
SOS-TRAFFICO-MILANO.IT
Sito per la difesa della mobilità a Milano e Lombardia

Domani si inaugura l’area pedonale, ma resta il problema dello scarico merci
Via Sarpi riapre sul vecchio caos

Articolo del: 08/04/2011


Vai all' articolo originale

Festa a metà domani a Chinatown per la pedonalizzazione di via Paolo Sarpi. Se da una parte, infatti, Palazzo Marino esalta l’entrata in vigore della nuova disciplina viabilistica perché «finalizzata a migliorare la fruizione e la vivibilità della via», dall’altra i residenti muovono già alcuni importanti distinguo.
«La pedonalizzazione di Sarpi - sottolinea Pier Franco Lionetto, presidente di Vivisarpi – è certamente un risultato che rivendichiamo come associazione, dopo anni di mobilitazione, ma ci soddisfa a metà, perché non risolve certamente i problemi del quartiere». Come mai? «E’ un provvedimento che, come abbiamo sempre ribadito all’amministrazione, non sta in piedi senza il decentramento del commercio all’ingrosso, attività che su via Sarpi è sempre stata bassa, mentre va peggiorando nelle vie intorno. Come può dunque, da sola, una bella strada, com’è ora via Sarpi, riqualificare tutto il quartiere? Questo era l’impegno della Moratti ed è rimasto incompleto».
Punto dolente, in particolare, resta il rispetto degli orari di carico e scarico merci. La nuova regolamentazione ad area pedonale di via Sarpi, suddivisa in 3 sottoambiti (il tratto compreso tra Largo Gadda e via Lomazzo e via Albertini; quello tra via Rosmini/Aleardi e via Lomazzo e via Signorelli; e fra via Rosmini/Aleardi e piazza Baiamonti), consente, oltre al transito a un senso per i residenti nel sottoambito di appartenenza, all’accesso libero delle biciclette in entrambe le direzioni e al divieto di sosta, il carico e scarico merci negli orari già in vigore, ovvero dalle 10 alle 12.30. «Ma chi li rispetta?», chiede Lionetto. Intanto il Comune avverte che l’accertamento delle violazioni relative all’isola pedonale partirà il 30 maggio, con periodo di pre-esercizio delle telecamere, per la necessità di dare ai residenti il tempo di adeguarsi alla novità. (ass)

Commenti

 Effettua il Login per poter inserire un commento!